A- A+
Cronache

Dopo la tempesta di Natale è in arrivo una nuova perturbazione accompagnata da moderato peggioramento del tempo: avremo quindi nuove piogge, ma meno intense e meno diffuse rispetto ai giorni scorsi. In particolare la pioggia raggiungerà sabato il Nordovest e poi il Nordest e le regioni tirreniche. Tornerà anche la neve sulle Alpi al di sopra di 700-1000 metri. Temperature piuttosto miti, specie sul versante adriatico e al Sud. Temperature in calo con massime previste fino a 8 gradi. Bel tempo invece al sud, dove invece le temperature saranno in leggero aumento con le massime previste fino a 15 gradi.

PAURA A GENOVA  - Nuova frana a Genova. Alle 4;30 è crollato un muro di contenimento, indebolito dalle infiltrazioni e dal peso della terra fradicia per le forti piogge. Il crollo è avvenuto a ridosso di due edifici che i vigili del fuoco hanno fatto evacuare, 24 le famiglie sfollate. Secondo i primi accertamenti, gli edifici non avrebbero subito danni strutturali. I civici evacuati sono l’1 e il 3. Nel primo i residenti hanno avuto il via libera per rientrare, nel secondo sono ancora in corso accertamenti. Intanto, nella notte, un nuovo movimento di terra si è verificato in salita San Cipriano, teatro dei primi sgomberi a Genova il giorno di Santo Stefano. Anche lì i tecnici sono al lavoro per accertare l’entità dei danni.

STRAGE IN MONTAGNA - Il pericolo maggiore rimangono, in queste ore, le valanghe.  Dopo le sei vittime registrate da Natale a oggi, due sciatori sono morti dopo essere stati travolti da una slavina a Pila (Aosta) in Val d'Aosta. Entrambi erano fuoripista. Secondo quanto si è appreso dai soccorritori, le vittime sarebbero entrambe liguri, di circa 30 anni, residenti nella zona del Tigullio. Questa mattina un'altra valanga in Valtellina ha travolto uno sciatore 33enne che si trovava su una motoslitta e fuoripista sui monti di Malghera a Grosio (Sondrio). I soccorritori sono riusciti ad estrarre l'uomo che ora è ricoverato in prognosi riservata.
 

MASSIMO PERICOLO PER LE VALANGHE - E sale quindi l'allerta, che ha raggiunto livello 4 su una scala che arriva fino a 5. Le istituzioni hanno invitato gli sciatori a non effettuare fuoripista per evitare la minaccia delle slavine. Nei prossimi giorni il manto nevoso subirà un lento e graduale assestamento. Tuttavia per la presenza di diffusi accumuli da vento, non si esclude la possibilità di distacco di valanghe a lastroni già al passaggio del singolo sciatore, in particolare alle quote più elevate. Il bilancio del maltempo da Natale a oggi è tragico: sono 6 gli sciatori morti sull'arco alpino per valanghe in Francia (Alta Savoia), Svizzera (St. Moritz e nel cantone dell'Uri), in Valle d'Aosta (Chamois) e in Piemonte.

LE PREVISIONI - Domenica in mattinata precipitazioni su Lombardia orientale, Nordest, Toscana, Umbria e Lazio, con neve su Alpi e Prealpi orientali sopra 700-900 metri; nel pomeriggio ancora piogge all'estremo Nordest, su Umbria, Lazio e Campania. A fine giornata, quindi, pioverà al Nordest, su Abruzzo, Molise, Campania e Sicilia settentrionale. Forte Maestrale in Sardegna, forte Libeccio sull'alta Toscana. Temperature minime in sensibile aumento ovunque; massime in aumento al Nordovest, senza grandi variazioni altrove.

Tags:
maltemponordvalanghemorti
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.