A- A+
Cronache
ariel castro 500Le foto del caso di ClevelandGuarda la gallery

Ancora una storia raccapricciante dagli Usa. Dopo la macabra scoperta nella casa di Ariel Castro, eccone un'altra compiuta sempre nello stato dell'Ohio. Due uomini e una donna sono stati arrestati con l'accusa di traffico di esseri umani per aver costretto una donna con problemi psichici e la figlia a vivere nel seminterrato di una casa, trattandole come schiave e minacciandole con serpenti e pitbull.

Stando a quanto riferito dalle autorità, le due vittime erano rinchiuse nell'abitazione da oltre due anni. La vicenda è emersa dopo che una delle due vittime, nell'ottobre del 2012, è stata arrestata dalla polizia per furto e ha dichiarato agli agenti di voler andare in carcere perché i suoi compagni di casa "erano cattivi con lei".

"Ancora una volta siamo costretti a ricordare che esiste la schiavitù moderna", ha commentato Steven Dettelbach, procuratore del distretto nord dell'Ohio, lo Stato nel nord-est degli Stati uniti di recente balzato alle cronache per la scoperta di tre donne rapite e violentate per anni in una casa di Cleveland dal latinoamericano Ariel Castro.

Tags:
usacantinaschiave
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO

Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO





casa, immobiliare
motori
Mercedes: il futuro è completamente elettrico

Mercedes: il futuro è completamente elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.