A- A+
Cronache
In coda per ore, rivolta all'agenzia delle entrate

Urla, insulti, tensione. Una giornata di ordinaria amministrazione in uno dei tanti uffici pubblici italiani. Stavolta accade in provincia di Genova. Attese di 4 ore non sono bastate per sbrigare le pratiche. La rivolta dei clienti ha paralizzato l'ufficio anche dopo la chiusura.

Racconta la vicenda Il Secolo XIX, che spiega come c’è stata gente che ha aspettato tutto il giorno, passato tra attese interminabili, code plurime e un servizio decisamente carente rispetto alla domanda. Così alcuni utenti esasperati hanno tenuto in scacco i funzionari dell’agenzia delle Entrate di Carignano dopo l’orario di chiusura. Uno degli utenti, dopo aver passato più di un’ora nell’attesa di prendere il numero, ha presentato un esposto, in cui ipotizzava l’interruzione di pubblico servizio.

"Il forte afflusso di pubblico di Genova 1 è sempre sotto la nostra attenzione - ha dichiarato la direttrice regionale Alberta De Sensi a Il Secolo XIX - abbiamo più di 600 persone al giorno, ed oggi abbiamo superato quota 650: purtroppo non siamo riusciti a servirli tutti entro l’orario di chiusura".

Tags:
agenzia entrate
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO

Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO





casa, immobiliare
motori
Mercedes: il futuro è completamente elettrico

Mercedes: il futuro è completamente elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.