A- A+
Cronache

 

ospedale

Era rimasta in ospedale troppo a lungo senza poter partorire. Il suo bambino è morto, soffocato dal cordone ombelicale. La donna di 33 anni doveva partorire nel pomeriggio di sabato quando ha scoperto di essere incinta di un feto morto. La donna era ricoverata da una settimana all'ospedale di Battipaglia e in famiglia c'era grande attesa per la nascita del bambino. La scoperta è avvenuta dopo una semplice ecografia di routine. Il marito ha subito denunciato l'accaduto e la procura ha aperto un'inchiesta sequestrando la cartella clinica.

Sono nove ora gli indagati fra medici e infermieri iscritti nel registro degli indagati della procura di Salerno. Si tratta dei sanitari che hanno assistito la donna nei sei giorni di ricovero all'ospedale Santa Maria delle Sperenza . Tra  questi anche il responsabile dell'unità di ginecologia. Il pm consegnerà l'incarico per effettuare l'esame autoptico sul corpo del piccolo per capire quali sono state le cause del decesso.

Il reato ipotizzato dagli inquirenti è quello di interruzione colposa di gravidanza, forse innescata dal soffocamento del feto causato dal cordone ombelicale rinvenuto attorcigliato al collo. Le indagini intendono chiarirse se la morte del bimbo mai nato sia attribuibile a negligenza medica e se il neonato poteva essere salvato tramite un intervento quando la gestante è arrivata in ospedale. I medici avrebbero atteso per evitare un parto cesareo in favore di quello naturale.

Tags:
ospedalepartosalernoneonato
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.