A- A+
Cronache

Molti licei della Svizzera tedesca non rispettano le norme federali concernenti l'insegnamento dell'italiano. La notizia, anticipata due settimane fa dal consigliere di Stato ticinese Manuele Bertoli, è stata confermata dalla Commissione svizzera di maturità (CSM). La CSM, scrive il portale del Ticino Tio.ch, ha pubblicato un rapporto che evidenzia come, nella Svizzera tedesca, l'italiano è offerto come materia di maturità in sole sei scuole su sette.

Un'offerta in tutti i licei, continua Tio.ch,  c'è soltanto nella Svizzera francese. Per rafforzare l'insegnamento della lingua italiana, la CSM propone di lasciare un maggior margine di manovra ai Cantoni nell'impostazione dell'offerta di una terza lingua nazionale. L'Ufficio federale della cultura, conclude Tio.ch, dovrebbe verificare le possibilità che offre la legislazione federale sulle lingue per mitigare le conseguenze finanziarie per i Cantoni.

Tags:
italianosvizzerainsegnamento
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.