A- A+
Cronache

Un italiano di 34 anni, S.B., avrebbe ammesso di aver assassinato il suo coinquilino in un appartamento a Dublino, e di avergli "mangiato il cuore" in seguito ad una lite scoppiata durante una partita a scacchi. Il delitto sarebbe avvenuto proco prima delle due del mattino di domenica a Castelknock, sobborgo a nord della capitale irlandese. Secondo quanto riferisce l'edizione on line del Belfast Telegraph, S.B. e' apparso stamani in tribunale a Blanchardstown, per rispondere dell'accusa di aver ucciso Tom O'Gordon, 39 anni, giornalista e ricercatore legato ad associazioni cattoliche.

La vittima era il proprietario dell'appartamento e aveva affittato una stanza all'italiano, originario di Palermo e in Irlanda da due anni e mezzo, dove lavora per un'azienda farmaceutica di Dublino. Secondo le prime ricostruzioni, il 34enne italiano avrebbe dichiarato ai giudici di aver ucciso il coinquilino con un coltello da cucina; poi avrebbe infierito sul cadavere con un attrezzo da palestra e avrebbe mutilato il corpo usando lo stesso coltello, aprendo il petto della vittima per estrarre gli organi interni, infine, avrebbe mangiato il suo cuore.

Il Guardian non fa riferimento ai presunti atti di cannibalismo, ma parla di delitto che ricorda un omicidio rituale e rivela che S.B. ha rifiutato di farsi difendere da un avvocato. L'italiano e' rinchiuso nel carcere di Cloverhill, tornera' davanti ai giudici il 17 gennaio ma prima sara' sottoposto a perizia psichiatrica.

Tags:
irlandaitalianouccidecoinquilinocuore
in evidenza
Sharon Stone: "Ho perso nove figli per aborti spontanei"

Rivelazione choc

Sharon Stone: "Ho perso nove figli per aborti spontanei"

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, mostra conclusiva di ‘Restituzioni’ a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, mostra conclusiva di ‘Restituzioni’ a Napoli





casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista Goodwood Festival of Speed 2022

Alfa Romeo protagonista Goodwood Festival of Speed 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.