A- A+
Cronache
"Johnny lo Zingaro? Bene l'arresto ma ora cambi il sistema dei permessi"

''Ai colleghi delle squadre mobili di Sassari e Cagliari, a quelli del Servizio centrale operativo di Roma per la Polizia di Stato e a quelli del Nucleo investigativo centrale di Roma della Polizia penitenziaria vanno le nostre più vive congratulazioni per essere riusciti a individuare e catturare il pericoloso latitante che, tra le numerose altre clamorose imprese criminali nel 1987, durante una delle precedenti evasioni, aveva assassinato a sangue freddo l'agente della Polizia di Stato Michele Giraldi e ferito gravemente il collega Mauro Petrangeli, entrambi del Commissariato X Tuscolano''.

Così Vincenzo Chianese, Segretario generale di ES Polizia. ''Questa ennesima evasione dello stesso pericoloso criminale - continua -è una delle prove tangibili del fatto che l'attuale sistema che regola la concessione dei permessi premio ai detenuti non funziona come dovrebbe e va assolutamente cambiato, così come devono cambiare le regole interne alle carceri dove, complici anche un sovraffollamento indegno di un Paese civile e gli organici del personale drammaticamente carenti, si moltiplicano le quotidiane e talvolta feroci aggressioni ai poliziotti penitenziari: ci auguriamo che questo appello non rimanga inascoltato, come i precedenti''.

"Ho fatto una grossa fesseria, lo so", ha dichiarato Giuseppe Mastini, 63 anni, noto come Johnny lo zingaro, l'ergastolo recluso nel carcere di massima sicurezza di Bancali, a Sassari, sparito dopo un permesso premio lo scorso 5 settembre, si e' arreso agli uomini della Squadra mobile della Questura di Sassari che stamattina l'hanno rintracciato in un casolare delle campagne di Taniga, tra Sassari e Sorso. "Volevo proseguire liberamente la mia relazione sentimentale", ha detto agli uomini coordinati dal dirigente Dario Mongiovi'. La sua fuga e' durata dieci giorni. 

JOHNNY LO ZINGARO: POLIZIOTTO FERITO, 'PERMESSI PREMIO RILASCIATI CON TROPPA LEGGEREZZA'

"I permessi premio vengono rilasciati con troppa leggerezza. Solo nel 2020 Mastini ha goduto di 13 permessi brevi. Non parliamo di un ladro di frutta, ma di un ergastolano che si è macchiato di ogni genere di reato. La notizia del suo arresto comunque è molto positiva e mi rallegra". Così all'AdnKronos Mauro Petrangeli, il poliziotto ferito in uno scontro a fuoco con Giuseppe Mastini nel 1987, commentando la notizia della cattura di Johnny lo zingaro, effettuata nel sassarese da agenti di polizia in collaborazione con i colleghi della penitenziaria.

Loading...
Commenti
    Tags:
    johnny lo zingaroevasione johnny lo zingaroarrestato johnny lo zingaro?
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Italiani pronti ad acquistare una vettura elettrificata

    Italiani pronti ad acquistare una vettura elettrificata


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.