A- A+
Cronache

Una madre ha denunciato il figlio adottivo perche' teme che possa essere l'assassino di Yara. Dopo il messaggio trovato nella chiesa dell'ospedale di Rho, un'altra storia si aggiunge alla vicenda della tredicenne di Brembate Sopra uccisa nel novembre 2010. La protagonista e' una donna abitante in provincia di Milano, che ha letto di come le indagini ruotino attorno a un presunto figlio illegittimo del camionista Giuseppe Guerinoni.

 La signora ha visto una grande somiglianza tra la foto dell'uomo, morto nel 1999, e il proprio figlio adottivo, e dopo mesi di tormento ha deciso di comunicare il suo dubbio ai carabinieri. I militari hanno effettuato le verifiche, sottoponendo il figlio della donna al test del Dna, che hanno poi confrontato con quello ritrovato sul corpo della ragazzina. Ma il risultato e' stato negativo.

Tags:
yarabrembateassassino
in evidenza
La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO

La V° edizione, dal 26 al 28 agosto

La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO


in vetrina
FS, al via le prove tecniche del Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona

FS, al via le prove tecniche del Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona





casa, immobiliare
motori
Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL

Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.