A- A+
Cronache
Nino Di Matteo

"Di Matteo deve morire. E con lui tutti i pm della trattativa, mi stanno facendo impazzire". Le perentorie parole di Totò Riina fanno suonare l'allarme per un possibile ritorno alle stragi, come lo stesso pm di Palermo aveva anticipato in un'intervista ad Affaritaliani.it. Ora, come spiega Repubblica, le minacce sono state chiare. Nel mirino tutti i magistrati del processo Stato-mafia. Si valuta l'opzione di trasferire Di Matteo in una località segreta. Ma intanto il magistrato e la sua scorta non sono ancora stati dotati, come richiesto, del dispositivo bomb jammer che potrebbe salvargli la vita...

Le minacce di Totò Riina sono arrivate direttamente dal carcere dove il boss di Cosa Nostra è detenuto in regime di 41 bis. Si tratta di frasi addirittura urlate, riporta Repubblica, direttamente a un compagno di cella. Minacce che sono state captate e trasmesse ai superiori da un agente della polizia penitenziaria.

Nel mirino della mafia siciliana ci sarebbero anche gli altri magistrati dell'inchiesta sulla trattativa Stato-mafia, vale a dire l'aggiunto Vittorio Teresi e i sostituti Roberto Tartaglia e Francesco Del Bene. Per Di Matteo si sta pensando addirittura a una soluzione estrema, vale a dire trasferirlo in una località segreta. Sono infatti diversi mesi che il pm riceve senza sosta lettere di minaccia e il livello di sicurezza è stato innalzato al "livello uno" negli scorsi mesi.

LA QUESTIONE BOMB JAMMER - Ma la protenzione di Di Matteo potrebbe essere migliorata. Da diversi mesi si parla dell'opportunità di dotare lui e la sua scorta di un dispositivo bomb jammer, vale a dire il dispositivo anti bomba che blocca i segnali radio telecomandati nel raggio di 200 metri. Un dispositivo che però non è mai arrivato, almeno per ora. Ora si vocifera di una richiesta ufficiale al ministero. Nel frattempo sul web e sui social network sono in tanti i gruppi e le associazioni che chiedono di proteggere Di Matteo: "Non vogliamo più martiri". Forse è tempo che lo Stato si accorga del pericolo.

Tags:
riinamafiadi matteo
in evidenza
Chiara Ferragni: look audace al concerto di Fedez. Foto

"E' il mio corpo, la mia scelta"

Chiara Ferragni: look audace al concerto di Fedez. Foto

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari EssilorLuxottica e Meta: ecco i nuovi Smart Glasses Ray-Ban Stories

Scatti d'Affari
EssilorLuxottica e Meta: ecco i nuovi Smart Glasses Ray-Ban Stories





casa, immobiliare
motori
Renault elettrifica la gamma commerciale con Kangoo van e-tech

Renault elettrifica la gamma commerciale con Kangoo van e-tech


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.