A- A+
Cronache
Le manovre Palamara-Pignatone su Consip. "Torchiato a dovere ha detto tutto"

Le manovre Palamara-Pignatone su Consip. "Torchiato a dovere ha detto tutto"

Il caso Palamara continua a tenere banco. Il magistrato, indagato per presunta corruzione al processo di Perugia, è il protagonista di alcuni scambi di messaggi in chat con Pignatone, l'ex procuratore di Roma, ora al Tribunale Vaticano. Uno degli obiettivi - secondo quanto si legge sulla Verità - è il pm Woodcock, che sta indagando su Consip. Si cerca di fare pressioni su Nunzio Fragliasso, procuratore di Napoli e Luigi Riello, procuratore generale, affinche scaricassero Woodcock, nelle audizioni del 24 luglio. Stando allo scambio di messaggi tra Palamara e Pignatone, secondo quanto riporta a Verità, l'operazione sembra essere andata a buon fine. Palamara scrive: "Riello, torchiato a dovere da Ardituro ha detto tutto". Pignatone: "Sempre meglio". Palamara: "Fragliasso molto, molto bene" e Pignatone risponde: "Ottimo".

Commenti
    Tags:
    caso palamarapignatoneconsipwoodcockprocesso perugiacsmmagistratiintercettazioni
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara, giungla "bollente" Foto che lasciano a bocca aperta

    Lady Icardi da sogno

    Wanda Nara, giungla "bollente"
    Foto che lasciano a bocca aperta

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando

    Meteo, c'è la data. Temporali e fresco tornano. Ecco quando





    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

    Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.