A- A+
Cronache
Affonda un barcone in Libia: 40 vittime

Almeno 40 migranti sono morti quando il barcone su cui stavano tentando di raggiungere l'Europa è affondato al largo della costa della Libia. La tragedia sarebbe avvenuta non lontano da Tripoli. Lo ha reso noto il governo, come riporta Al Arabiya.

I soccorsi sono riusciti a salvare finora 51 persone, ha detto Rami Kaal, portavoce del ministero dell'Interno. A causa dei suoi bucherellati confini con i vicini dell'Africa subsahariana e la sua prossimità rispetto a Malta e all'Italia, la Libia è diventata punto di transito per quei migranti del continente che vogliano raggiungere l'Europa.

Sul problema dei viaggi dei migranti in mare oggi Tripoli ha fatto sapere che se l'Unione europea non farà di più per sostenere la Libia nella gestione dei migranti che usano il paese come punto di transito verso l'Europa, il governo libico li aiuterà nel loro viaggio illegale. "L'assistenza dell'Unione europea, afferma il ministro dell'Interno libico Saleh Maziq -  permetterebbe al Paese di fermare i migranti che arrivano illegalmente dalle nazioni sub sahariane, diretti in Europa".

Tags:
libia
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO

Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO





casa, immobiliare
motori
Mercedes: il futuro è completamente elettrico

Mercedes: il futuro è completamente elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.