A- A+
Cronache
Lodi, cadavere ritrovato a pezzi in un cassonetto, due fermati

Il cadavere di un uomo, sezionato e occultato in alcune valigie, e' stato trovato venerdì sera in un cassonetto dei rifiuti nei pressi della stazione di Lodi. Il corpo e' stato ritrovato attraverso le indicazioni di due sospetti, due trentenni del piacentino sorpresi giovedi' sera mentre tentavano di disfarsi di alcuni abiti insanguinati.

Con loro avevano dei coltelli, uno storditore elettrico e il computer portatile della vittima, Adriano Manesco, 77 anni, professore universitario di filosofia in pensione, che viveva da solo e aveva frequentato da giovane la scuole dei Salesiani di via Copernico a Milano insieme e a Silvio Berlusconi.

L'uomo, privo di parenti, era in pensione dagli anni '90. L'omicidio sarebbe avvenuto a Milano, nell'appartamento della vittima in via Settembrini, non lontano dalla stazione centrale di Milano. Il delitto, secondo le prime indagini, potrebbe essere avvenuto in seguito a una lite e maturato nell'ambiente di incontri a luci rosse.

Tags:
lodicadaverevaligiacassonetto
in evidenza
Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

GUARDA LE FOTO

Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

i più visti
in vetrina
Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico

Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico





casa, immobiliare
motori
BMW M3 Touring: la supersportiva per tutti i giorni

BMW M3 Touring: la supersportiva per tutti i giorni


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.