A- A+
Cronache
Mafia/ 17 arresti a Palermo, villa del boss centrale dello spaccio

Diciassette persone sono state arrestate a Palermo nell'ambito di un'operazione antimafia della Dia, che ha impegnato oltre 100 agenti. Colpito il clan del quartiere dello Zen. Associazione mafiosa, traffico di stupefacenti e estorsioni sono tra i reati contestati dal Gip nell'ordinanza di custodia cautelare, notificata, tra gli altri, al boss Guido Spina, 49 anni, referente della "famiglia" dello Zen e ritenuto il capo dell'organizzazione che ha negli stupefacenti il suo principale affare e impone il 'pizzo' alle attivita' commerciali. Spina gestiva anche la cassa della cosca, per provvedere al mantenimento degli affiliati detenuti. La sua villa nel cuore dello Zen, una roccaforte dotata di sofisticati sistemi di sicurezza, era diventata il supermercato della droga all'ingrosso e dettaglio, in una sorta di catena di montaggio dello spaccio che coinvolgeva tutto il nucleo familiare di Spina.

Tags:
mafiaarrestipalermo
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.