A- A+
Cronache

 

 

 

Il centro-sud è in ginocchio. Colpa del ciclone Nettuno che ha causato difficoltà enormi. Le forti piogge hanno provocato allagamenti e frane nelle Regioni del meridione. A Pescara è morta una donna. Il corpo di Anna Maria Mancini è stato trovato  nella sua auto sommersa dall'acqua in un sottopasso. Alla vista del corpo la figlia ha iniziato a gridare "Mamma, mamma". La salma è stata subito caricata in ambulanza partita alla volta dell'obitorio dell'ospedale di Pescara.

Ad Ascoli, tragedia sfiorata a causa di una frana caduta sulla provinciale che collega il comune a Roccafluvione, che ha coinvolto un'auto in transito. Tantissimi i disagi alla viabilita' che in alcuni casi hanno interrotto i collegamenti. In particolare, alcuni tratti sulla statale 16 Adriatica in provincia di Foggia e Taranto sono stati chiusi al traffico. Maltempo e smottamenti anche sulla statale 4 Salaria tra Arquata del Tronto e Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli.


Nel capoluogo piceno le piogge hanno provocato diverse frane che hanno impedito la circolazione in via Tevere, lungo le strade che portano al comune di Venarotta e in altre localita' dell'entroterra. Traffico interrotto sulla provinciale 239 per Comunanza. Disagi anche sulla statale ionica 106, direzione di marcia Taranto-Reggio Calabria, a causa dell'esondazione del fiume Lato. L'esondazione del fiume Carapelle ha fatto deragliare un treno regionale sulla linea Potenza-Foggia. Il macchinista e il capotreno, rimasti feriti, sono stati ricoverati nel reparto di terapia intensiva degli Ospedali Riuniti di Foggia. Sul Fermano, l'esondazione dei fiumi Tenna e Tesino hanno fatto scattare l'evacuazione di alcune famiglie dalle proprie abitazioni. A Francavilla, Chieti, è straripato il Foro e si sta monitorando l'Alento. Rischio esondazione a Montesilvano, Pescara, dove il primo cittadino ha emesso un'ordinanza per chiudere le vie limitrofe al lungofiume Saline e ha ordinato l'evacuazione di abitazioni nella zona a rischio. Il comune di Pescara ha fatto evacuare circa 1500 persone di villaggio Alcione. In provincia diverse strade provinciali hanno subito smottamenti e frane. Il raccordo 'Chieri-Pescara' e' chiuso in entrambe le direzioni. Il maltempo ha investito anche la Calabria. Situazione particolarmente critica nel Crotonese e nel Catanzarese. Sospese le lezioni in diverse zone. Le scuole restano chiuse in molti comuni della Basilicata, a Crotone e in gran parte dei centri della provincia, a Spoltore in provincia di Pescara e in alcuni comuni della provincia di Taranto. Intanto l'allerta resta alta al sud. In particolare, fa sapere il direttore de 'ilmeteo.it', Antonio Sano', per le regioni Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata.

Cia, danni nelle campagne rischio gelo sui campi
Non si placa l'ondata di maltempo in Italia e le campagne cominciano a fare la conta di danni e disagi: aumentano le spese per il riscaldamento di serre e stalle, le produzioni orticole in campo aperto rischiano di "soffocare" con l'allagamento dei terreni, mentre l'abbassamento brusco delle temperature, anche sotto lo zero, fa crollare la resa produttiva degli animali da latte fino al 20 per cento. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, spiegando che le maggiori difficolta' si riscontrano al Centro-Sud. Nei campi coltivati la pioggia incessante e permanente di questi giorni ha provocato allagamenti estesi, in particolare in Calabria e Basilicata, provocando condizioni di asfissia nei terreni -spiega la Cia- e pericolo di ammuffimento delle radici. Senza contare che, con l'arrivo della neve e del ghiaccio, le colture in pieno campo come spinaci, verze, radicchio, cicorie, carciofi, cavoli e broccoli rischiano il congelamento con il blocco della crescita. Nel Pescarese prima "Attila" e poi la neve hanno abbattuto interi ettari di vigneto, mentre nel Basso Lazio l'eccezionale grandinata della scorsa settimana ha lasciato il caos nei campi e fabbricati agricoli completamente rovinati. A spaventare, poi, e' anche il "caos viabilita'" che rallenta la logistica e i trasporti legati all'attivita' aziendale, quindi la distribuzione dei prodotti, soprattutto quelli freschi, e l'approvvigionamento di mangimi e concimi. D'altra parte -sottolinea la Cia- ci sono grossi disagi in Puglia, in Abruzzo e nel basso Lazio per la presenza di fango, acqua e detriti su molte strade provinciali e statali e soprattutto nelle Marche e in Basilicata per l'esondazione rispettivamente del Tenna e del Tesino e dei fiumi Basento, Agri e Sinni. Un problema serio che riguarda prima di tutto le aziende agricole situate nelle aree interne e di montagna.

LA CRONACA

Maltempo: resta l'allerta pioggia per le regioni del sud
Il ciclone mediterraneo Nettuno, si e' mostrato nelle ultime ore con tutta la sua violenza. Antonio Sano', direttore del portale www.ilmeteo.it, ricorda che le moderne tecnologie hanno consentito di segnalare il fenomeno meteo "con 5 giorni di anticipo" e sottolinea che "l'allerta rimane massima per le regioni Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, mentre temporali stanno interessando la Campania e la Sardegna".

Maltempo: evacuazione a Montesilvano, rischio esondazione Saline
A seguito delle abbondanti piogge che hanno provocato allagamenti di strade, sottopassi e intere aree, il sindaco di Montesilvano, Attilio Di Mattia, ha provveduto con una ordinanza a chiudere con urgenza il lungofiume Saline e le vie limitrofe, con l'evacuazione immediata di abitazioni e immobili nella zona considerata a rischio esondazione. Le condizioni del corso d'acqua sono legate alla diga di Penne (Pescara) perche' le eventuali manovre volontarie di scarico dell'acqua potrebbero riversare nel letto del fiume un'onda di piena e si potrebbe arrivare all'esondazione.

Maltempo: migliora la situazione nel Foggiano
Sta lentamente tornando alla normalita' in provincia di Foggia dopo l'ondata di maltempo che ha colpito diverse zone della Capitanata. Operativo in Prefettura a Foggia il tavolo tecnico della Protezione Civile che sta monitorando tutta la situazione e organizzando i soccorsi. Ancora chiusa la statale 16, tra Foggia e Cerignola dove sono stati registrati i maggiori disagi a causa dell'esondazione del Cervaro che ha allagato campi, aziende e strade. Chiusa anche la provinciale 35 tra San Severo e Marina di Chiueti, la 121, tra Bovino e Panni e 101 in direzione Bovino.

Maltempo: quartiere evacuato per la pioggia a Pescara
La pioggia ininterrotta e abbondante caduta su Pescara e nell'entroterra sta causando difficolta' enormi e danni. Il comune di Pescara ha fatto evacuare circa 1500 persone di villaggio Alcione, considerato che a fosso Vallelunga il torrente ha raggiunto il livello di allarme, e le famiglie sono state dirottate, con il supporto della protezione civile, al palazzetto dello sport di via Rigopiano, anche se molti hanno trovato una sistemazione autonoma. E' tornata nel giro di pochi giorni, come era successo dopo le ultime piogge, anche l'emergenza per strade e sottopassi allagati, sia nella zona dello stadio che a San Donato, per cui il Comune ha provveduto a chiudere al transito tutti i punti dove l'acqua ha raggiunto livelli alti. Problemi anche in via Nazionale Adriatica Nord. Le scuole restano chiuse sia oggi che domani, a Pescara.

Alluvione Sardegna: piogge insistenti, allerta fino a domani
Cessera' solo domani la nuova allerta meteo diffusa ieri dalla Protezione civile che ha segnalato un livello di rischio idrogeologico moderato in Gallura e nell'area dei bacini Flumendosa-Flumineddu. Da ieri piove insistentemente nelle zone segnalate, ma la quantita' d'acqua non e' considerata preoccupante. E sempre da ieri, su disposizione della prefettura di Nuoro, sono state sospese le ricerche con le squadre specializzate che per due settimane hanno battuto palmo a palmo la zona fra Onani' e Bitti (Nuoro) per trovare l'unico disperso dell'alluvione del 18-19 novembre, Giovanni Farre, 62 anni.

Immigrati: soccorsi in aiuto del barcone bloccato dal maltempo
Da Gallipoli, Messina e Siracusa, mezzi aerei e navali della Guardia Costiera e della Marina Militari stanno dirigendo verso il barcone con un centinaio di migranti a bordo che si trova circa 70 miglia a largo delle coste di Capo Spartivento, in provincia di Reggio Calabria. Il barcone, alla deriva per un guasto al motore, e' stato gia' avvicinato da una nave mercantile fatta convergere sul posto dalla Capitaneria di Porto. La grossa nave e' a ridosso del barcone, tentando di proteggerlo dalle onde piu' grosse. Le condizioni meteo-marine rendono difficile prestare soccorso, probabilmente si dovra' attendere.

Maltempo: a Ginosa Marina in 200 passeranno la notte in scuola
Passeranno la notte nei locali della scuola media Leone di Ginosa Marina le 200 persone, per un totale di 25 famiglie, che nel pomeriggio sono state fatte sgomberare dalle proprie abitazioni dal sindaco di Ginosa, Vito Di Palma, il quale ha emesso un'ordinanza a causa dell'allarme maltempo. Due anni fa, infatti, l'esondazione del vicino fiume Bradano, al confine tra le province di Taranto e Matera, causo' l'allagamento della borgata, che dipende dal comune di Ginosa, causando diversi danni ad abitazioni, strade, ponti e campagne. Per misura precauzionale, quindi, stavolta il sindaco, a fronte dell'allerta meteo della Protezione civile e delle persistenti condizioni di criticita' esistenti nella zona a causa della pioggia battente, ha disposto lo sgombero forzato di alcune abitazioni ubicate in contrada Marinella a Ginosa Marina. Il sindaco ha anche ordinato che domani a Ginosa e Ginosa Marina le scuole resteranno chiuse.

 

LE PREVISIONI METEO
Lunedì 2 -
, prevalenza di bel tempo al Nord. La depressione mediterranea, in parte esaurita, riuscirà ancora a sospingere la sua nuvolosità fino alla Romagna ed alla Liguria. Avremo quindi una giornata con cielo nuvoloso su queste ultime due regioni, al Centro-Sud e sulle due Isole Maggiori, con piogge per lo più sparse sulla Romagna e sul versante tirrenico e più intense e localmente abbondanti su Abruzzo, Molise e sud Sardegna. In serata tendenza al miglioramento sul versante tirrenico, mentre ancora qualche pioggia potrebbe insistere su Abruzzo, Molise e regioni meridionali.

Martedì 3 - , tempo in miglioramento al Centro dove ancora insisterà della nuvolosità specie sul versante adriatico ma senza fenomeni associati, mentre schiarite più ampie si affacceranno sul versante tirrenico. Nuvoloso al Sud e sulle Isole, con ancora piogge o rovesci su Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia ed est Sardegna. Le precipitazioni potrebbero ancora assumere carattere moderato o localmente forte sulla Calabria. Tendenza ad attenuazione dei fenomeni dalla sera. Giorni successivi – Mercoledì 4 residui addensamenti sulle estreme regioni meridionali con qualche residua e breve pioggia sulle coste ioniche, in ulteriore miglioramento. Bello e soleggiato sul resto d’Italia. Giovedì 5 e venerdì 6 prevalenza di bel tempo ovunque grazie all’espansione dell’Anticiclone delle Azzorre.

 

Tags:
maltemponordsudnevepioggia
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.