A- A+
Cronache
Maltempo, paura in Emilia per la piena del Po

L'unità di crisi è fissata a mezzogiorno a Luzzara. Sulla riva reggiana del grande fiume si tratta la nuova piena del Po come se ci fosse una guerra in corso, e così è in effetti: occorre impedire all'acqua -alta 8-9 metri, uno in più dell'ondata di venerdì e sabato - di superare l'argine maestro che può reggere un'altezza di 11 metri. Ma occorre anche dare fiato agli argini, che da giorni e giorni sopportano una mole enorme di acqua.

La protezione civile dell'Emilia Romagna ha attivato la fase di preallarme per la piena del bacino dei fiumi Uniti, in Romagna. Il provvedimento riguarda il Montone, il Bidente, il Rabbi ed il Ronco, ed interessa poco meno di una ventina di comuni tra le province di Ravenna e Forlì-Cesena. Sono possibili - spiega l'allerta - "allagamenti di aree limitrofe ai corsi d'acqua con potenziale interessamento di abitazioni, cantieri e attività".

E' passata nella nottata, senza provocare gravi danni, a parte alcuni allagamenti nelle campagne, la piena del fiume Cecina, nel Pisano. Il fiume aveva superato i livelli di guardia e nella notte ha esondato in qualche punto allagando la campagna. Vigili del fuoco e protezione civile hanno monitorato fino a stamani i punti più critici, soprattutto presso i ponti, per intervenire tempestivamente in caso di necessità. Da alcune ore tuttavia il livello del fiume sta lentamente scendendo. Inoltre le forti piogge di ieri sera hanno provocato piccoli allagamenti in diverse zone rurali ma anche in alcuni centri abitati tra cui Larderello, Ponteginori e Pomarance, già nella serata e poi in nottata, anche se sono stati contenuti e risolti dall'intervento delle squadre di protezione civile.

Sempre nella notte, c'è stata una frana a Massarosa (Lucca), in Versilia, in via Polla del Morto. I detriti caduti sulla strada hanno ostruito l'accesso alle abitazioni. Sono intervenuti i vigili del fuoco e gli operai della Protezione civile del Comune che hanno provveduto a liberare la strada. Alle 3 la situazione è tornata alla normalità. Come previsto dal meteo, dopo tanta pioggia oggi su quasi tutta la Lombardia c'è una giornata di sole. I livelli delle acque, dalla notte, hanno cominciato a calare facendo tirare un sospiro di sollievo in molte province, soprattutto quelle più colpite dal Maltempo, come nella zona del Lago Maggiore, o lungo il Po. A Milano è terminata l'allerta per il Lambro, dopo giorni di allagamenti e lavori di pulizia e messa in sicurezza degli impianti danneggiati, tra cui alcune stazioni della metropolitana. La Protezione civile della Liguria ha emanato la scorsa notte il cessate allerta meteo ma chiede attenzione per il pericolo di frane. "In considerazione dello stato di impregnazione dei versanti si ritiene - scrive l'Apral - di prestare comunque una costante attenzione per l'assetto idrogeologico del territorio". Oggi è tornato il sole su gran parte della regione dove non sono previste precipitazioni significative. Piogge residue potranno persistere fino alla mattina sullo Spezzino secondo quanto riferisce l'Arpal

Tags:
maltempo
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.