A- A+
Cronache

 

Una colluttazione degenerata in delitto. Cosi' Claudio Grigoletto ha spiegato al pm Ambrogio Cassiani la morte di Marilia Rodrigues Silva Martins, la brasiliana con la quale aveva una relazione. Ascoltato per tre ore in cella, il titolare della Alpi Aviation do Brasil avrebbe raccontato di una lite scatenata dal fatto che Marilia lo pressava perche' lasciasse la moglie. "Lasciala subito o ti rovino", lo avrebbe minacciato. A suo dire lei lo avrebbe aggredito e sarebbe scattata una colluttazione in cui la giovane è caduta e ha battuto la testa tre volte. Lui le avrebbe stretto le mani attorno al collo in quanto la ragazza sarebbe stata in preda alle convulsioni.

 

Intanto vengono alla luce nuove rivelazioni sulla vita che conduceva la giovane brasiliana. Dal 16 al 29 agosto, esattamente un giorno prima di essere uccisa, Marilia Rodrigues Silva Martins ha alloggiato all'Hotel Sullivan di Ponte San Marco, la frazione di Calcinato sulla strada per il lago di Garda. Avrebbe vissuto letteralmente "barricata" nella sua stanza, uscendo giusto all'ora dei pasti, "anche se poi mangiava come un uccellino - raccontano i titolari - razioni minuscole, tutto scondito. Pesava a malapena 40 chili, era pallida, smunta, bellissima ma divorata dall'estrema magrezza". Nessuna prigionia, però. Semmai, dicono, "la netta sensazione di una donna completamente plagiata dal suo uomo". Quella camera infatti l'aveva prenotata Claudio Grigoletto: "L'abbiamo visto il primo giorno, poi però si è smaterializzato". "Poche parole, nulla di strano: difficile capire che tipo fosse", racconta Marco Botti, titolare dell'albergo a Brescia Oggi.

 "Tutto è stato più chiaro quando al momento di pagare il conto (885 euro tra soggiorno e consumazioni varie, ndr) Grigoletto ci ha versato uno scoperto". Cos'abbia fatto invece la sua amante brasiliana durante tutti quei giorni di permanenza, continua a rimanere un mistero. "Si vedeva pochissimo - ricordano ancora in albergo - dava l'impressione di non stare bene fisicamente, forse per colpa della gravidanza - prosegue Botti, che ogni mattina le serviva la colazione in camera -. Solo gli ultimi due o tre giorni ci siamo accorti che aveva iniziato ad uscire dall'hotel, ma dove andasse effettivamente non lo sappiamo". Strapparle due parole era quasi impossibile. Marilia parlò di sua spontanea volontà solo una volta, motivando il soggiorno prolungato: "Io e Claudio stiamo ristrutturando una casa", disse. Poi il tragico epilogo.

 

Tags:
mariliaomicidiodatore di lavorodettagli
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.