A- A+
Cronache
Manager accusato di turbativa d'asta, ma prende una buonuscita da 7 mln

"Uno scandalo inaccettabile". Furiosa polemica su Giovanni Mazzacurati. Il manager del Consorzio Venezia Nuova era stato arrestato nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti truccati con l'accusa di turbativa d'asta ma ha preso una buonuscita record da 7 milioni di euro.

Una cifra molto elevata, che non ha mancato di causare proteste bipartisan anche dai diversi gruppi politici. La somma deliberata copre un’attività lavorativa di quasi trent’anni al servizio del Consorzio d’imprese che sta costruendo il Mose. Lo scorso anno, come si ricorderà, Mazzacurati era stato arrestato con l’ipotesi di reato di turbativa d’asta, pochi giorni dopo le sue dimissioni dalla presidenza del Consorzio.

Essendo un organismo privato il Consorzio ha facoltà di assegnare cifre del genere come buonuscita, calcolate in base agli anni (trenta) in cui Mazzacurati è stato dirigente e poi presidente del sodalizio. Nei giorni scorsi, dunque, la votazione del Consiglio di amministrazione e l'ufficialità della buonuscita dell'ingegnere, calcolata avvalendosi delle indicazioni di studi legali e consulenti“. Ma questo non ha impedito una dura polemica. In particolare ci sono state proteste da Jacopo Molina del Pd, che ha definito la somma "uno scandalo inaccettabile".

 

Tags:
mazzacuratiliquidazione
in evidenza
Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

Un'estate bollente- FOTO

Nargi, che sirena al tramonto
L'ex velina infiamma Instagram


in vetrina
LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici

LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.