A- A+
Cronache

Nuovo colpo inferto ai potentissimi narcos messicani dalla polizia. E' stato arrestato il boss del cartello della droga di Juarez, Vicente Carrillo Fuentes, conosciuto come "El Viceroy" (in vicere), la cui banda e' una delle protagoniste di sanguinosi scontri tra rivali per il controllo del territorio.

Studenti scomparsi Iguala, scoperte altre 4 fosse comuni - Nuova macabra scoperta nel caso dei 43 studenti messicani scomparsi, si teme uccisi il 26 settembre scorso da agenti corrotti della polizia di Iguala, commissariata dall'esercito, a 200 km da Citta' del Messico. Altre 4 fosse comune sono state scoperte poco distante da quella trovata la scorsa settimana con 28 cadaveri bruciati. Lo ha annunciato il procuratore generale dello Stato di Guerrero, Jesus Murillo Karam. Ventidue agenti di Iguala sono gia' stati arrestati perche' sospettati di aver ucciso i giovani insieme a membri della banda dei "Guerreros Unidos". Ue sicari hanno confessato di aver ucciso 17 dei 43 studenti e di averli gettati in una fossa comune. Si cerca ora con il Dna di accertare a chi appartengano le salme recuperate.

Tags:
messico
in evidenza
Maria Moran mozzafiato, la Diletta Leotta del calcio spagnolo

Lato A e B da urlo. LE FOTO

Maria Moran mozzafiato, la Diletta Leotta del calcio spagnolo


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
Opel Zafira-e Life, il salotto amato anche dagli amici animali

Opel Zafira-e Life, il salotto amato anche dagli amici animali

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.