A- A+
Cronache
Messina Denaro, altri 4 favoreggiatori indagati. Coinvolti sempre più Bonafede

Messina Denaro, caccia ai complici svelando i nomi in codice

Nell'ordinanza il gip fa riferimento anche alla "lettera-diario" che Laura Bonafede, celandosi sotto lo pseudonimo di "cugino", e dunque parlando di sé al maschile, aveva scritto tra il 29 novembre 2022 e il 13 gennaio 2023 (tre giorni prima dell'arresto del capomafia), annotando accuratamente giorno ed ora di ciascuna annotazione, e indirizzata a Matteo Messina Denaro. 

"Diletta" era invece Lorena Lanceri (indicata anche come "Lesto" o "Tramite"); Ma nell'ordinanza con cui gip di Palermo, Alfredo Montando, ha disposto l'arresto della coppia, spuntano altri alias, nomi in codice su cui si cerca di fare chiarezza per fare terra bruciata delle complicità: Squallido, Romena, Bagnino, Blu, e Depry. 
Una modalità ricorrente utilizzata nelle comunicazioni di e con il padrino di Castelvetrano, catturato a Palermo il 16 gennaio. 

Messina Denaro, altri 4 favoreggiatori indagati. Il Rolex incastra i Bonafede

A incastrare i coniugi Bonafede ci sarebbe un prezioso orologio, un Rolex: "Conferma eloquente e definitiva sulla natura e sulla durata dei rapporti giungeva, infine, dagli accertamenti svolti dalla polizia giudiziaria a seguito del rinvenimento di un pregiato orologio in acciaio marca Rolex presso l'abitazione degli odierni indagati", si legge nell'ordinanza frimata da Alfredo Montalto. Nel 2017 Matteo Messina Denaro era stato il "padrino" di cresima del figlio della coppia e aveva, in tale occasione, fornito ai genitori del ragazzo il denaro, "ben 6300 euro, necessario per l'acquisto del costoso segnatempo che Lorena Lanceri perfezionava 1'11 gennaio 2017 presso la Gioielleria Matranga di Palermo". La "singolarità" era anche che, nella circostanza, "contrariamente alle regole interne della gioielleria, non era stata compilata la scheda cliente e, pertanto, non era possibile risalire all'acquirente (nel 2017, su 878 Rolex venduti, solo 7 risultavano privi della menzionata scheda cliente".
L'esborso del denaro utilizzato per l'acquisto dell'orologio era stato scrupolosamente annotato nella "contabilità" del capomafia rinvenuta all'interno di uno dei suoi covi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bonafedefavoreggiatoriindagatimessina denaroorologiorolex
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire





motori
CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.