A- A+
Cronache
Messina Denaro: "Non rianimatemi", il tumore avanza. Chiesta la scarcerazione

Messina Denaro, il tumore e la richiesta sospesa di scarcerazione definitiva

Matteo Messina Denaro peggiora di giorno in giorno, il tumore al colon avanza e le cure non sembrano portare risultati. Il boss della mafia è ricoverato in ospedale e sottoposto alla terapia del dolore. Avrebbe chiesto di non essere rianimato in caso di precipitazione del suo quadro clinico. Messina Denaro si trova all'ospedale San Salvatore dell’Aquila, scelto per poter offrire al boss le cure rese necessarie per combattere il cancro con cui combatte da anni e che lo ha portato a trovarsi alla clinica La Maddalena di Palermo, dove è stato arrestato lo scorso 16 gennaio dopo 30 anni di latitanza.

Le informazioni che filtrano dalla struttura sono poche, ma è noto che il 5 settembre il mafioso ha lasciato il reparto di terapia intensiva, dov’era ricoverato in seguito a un intervento chirurgico a cui il boss è stato sottoposto per gestire problemi di natura intestinale. Attualmente i medici si stanno concentrando sulla terapia del dolore che con il progredire del tumore si acuisce sempre di più.

Leggi anche: Gregoretti: "Moana Pozzi era un agente segreto”. La bomba nel docufilm

Leggi anche: Patrick Zaki si è sposato, le nozze al Cairo con parenti e attivisti- FOTO

Iscriviti alla newsletter
Tags:
matteo messina denaro
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Ferragnez, dalle stelle al divorzio: c'è una donna dietro la rottura

E non è Selvaggia Lucarelli. Ecco chi è

Ferragnez, dalle stelle al divorzio: c'è una donna dietro la rottura


in vetrina
Mozzarella, la più buona è al discount: ecco i marchi migliori (e peggiori). Lista

Mozzarella, la più buona è al discount: ecco i marchi migliori (e peggiori). Lista





motori
Citroën, nuova C3 Aircross reinventa il mercato dei SUV compatti

Citroën, nuova C3 Aircross reinventa il mercato dei SUV compatti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.