BANNER

Venerdì 21, la perturbazione n.7 insisterà ancora sulle nostre regioni, portando condizioni di moderato maltempo con piogge e rovesci che insisteranno con maggiore frequenza ed intensità soprattutto sulle regioni meridionali, ad eccezione dell’area ionica dove dovrebbe prevalere una nuvolosità diffusa ma con bassa probabilità di precipitazioni. Al Centro-Nord, invece, le piogge saranno sparse, intermittenti e di debole intensità e tenderanno ad attenuarsi ulteriormente dalla sera ad iniziare dalle regioni settentrionali. Ancora deboli nevicate sulle Alpi oltre i 600-800m, fino a quote collinari sul Piemonte (4-500m), oltre i 700-800m sull’Appennino tosco-emiliano ed i 1200-1300m su quello centrale. Un po’ di freddo, anche di giorno, al Centro-Nord, con massime spesso inferiori ai 9-10 °C.

Sabato 22 la situazione dovrebbe rimanere quasi immutata, con piogge e rovesci che dovrebbero ancora interessare il Nord-Est, le regioni centro-meridionali tirreniche e le due Isole Maggiori.

Domenica 23 ulteriore attenuazione dei fenomeni che potrebbero ancora interessare le regioni del Medio Adriatico e del Basso Tirreno, nonché le due Isole Maggiori. Ancora nuvolosità diffusa ma in genere senza piogge sul resto d’Italia.


TEMPERATURE BEN AL DI SOTTO DELLO ZERO - E secondo molte fonti, da lunedì prossimo, le temperature si abbasseranno ulteriormente dando luogo a un vero e proprio anticipo d'inverno. In particolare nella giornata di martedì in molte zone dell'Italia si potrebbe scendere anche sotto lo zero.

2013-11-20T09:10:03.51+01:002013-11-22T07:10:00+01:00truetrue1426116falsefalse4Cronache/cronache413081699572013-11-20T09:10:03.573+01:0014262013-11-22T13:13:47.36+01:000/cronache/mete-freddo-neve-ariaartica221113false2013-11-22T13:13:50.25+01:00308169it-IT102013-11-22T07:10:00"] }
A- A+
Cronache

Saranno giorni "bianchi" e di gelo. Infatti, secondo il Centro www.meteogiuliacci.it le nevicate previste saranno abbastanza estese e con accumuli tali da rappresentare il primo vero episodio nevoso significativo dall'inizio dell'autunno e tale da soddisfare le aspettative degli operatori turistici montani nonché degli appassionati della neve. Ma ecco i dettagli dell'evento.

maltempo europa 500 3

BANNER

Venerdì 21, la perturbazione n.7 insisterà ancora sulle nostre regioni, portando condizioni di moderato maltempo con piogge e rovesci che insisteranno con maggiore frequenza ed intensità soprattutto sulle regioni meridionali, ad eccezione dell’area ionica dove dovrebbe prevalere una nuvolosità diffusa ma con bassa probabilità di precipitazioni. Al Centro-Nord, invece, le piogge saranno sparse, intermittenti e di debole intensità e tenderanno ad attenuarsi ulteriormente dalla sera ad iniziare dalle regioni settentrionali. Ancora deboli nevicate sulle Alpi oltre i 600-800m, fino a quote collinari sul Piemonte (4-500m), oltre i 700-800m sull’Appennino tosco-emiliano ed i 1200-1300m su quello centrale. Un po’ di freddo, anche di giorno, al Centro-Nord, con massime spesso inferiori ai 9-10 °C.

Sabato 22 la situazione dovrebbe rimanere quasi immutata, con piogge e rovesci che dovrebbero ancora interessare il Nord-Est, le regioni centro-meridionali tirreniche e le due Isole Maggiori.

Domenica 23 ulteriore attenuazione dei fenomeni che potrebbero ancora interessare le regioni del Medio Adriatico e del Basso Tirreno, nonché le due Isole Maggiori. Ancora nuvolosità diffusa ma in genere senza piogge sul resto d’Italia.


TEMPERATURE BEN AL DI SOTTO DELLO ZERO - E secondo molte fonti, da lunedì prossimo, le temperature si abbasseranno ulteriormente dando luogo a un vero e proprio anticipo d'inverno. In particolare nella giornata di martedì in molte zone dell'Italia si potrebbe scendere anche sotto lo zero.

Tags:
meteoarticaaria
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.