A- A+
Cronache
Cesare Romiti

Cesare Romiti, ex manager Fiat, è stato accusato di aver preso a schiaffi un cameriere del ristorante Bastianelli al Molo a Fiumicino. Il cameriere, un ragazzo di 17 anni, ha citato l’ex manager di quasi 90 anni. Romiti sostiene di non aver mai toccato il ragazzo e la vicenda ora dovrà essere risolta dal Giudice di Pace, scrive il Messaggero.

La vicenda risale al 13 febbraio 2011, quando Romiti decide di andare a pranzo a Fiumicino in compagnia di una signora, scrive il Messaggero: “Secondo le ricostruzioni il cameriere si sarebbe avvicinato al tavolo dov’è seduto Romiti e avrebbe chiesto forse in maniera non proprio elegante – probabilmente vista l’acerba età – se i signori”vogliono qualcosa da bere”. A questo punto, l’ex amministratore delegato e presidente della casa automobilistica di Torino, si sarebbe alzato replicando: “A due persone come noi non ci si rivolge così”.

Da qui le versioni del cameriere e di Romiti cambiano. Il cameriere sostiene di aver ricevuto due schiaffi, così forti che il giorno dopo recandosi al pronto soccorso gli sono stati assegnati 15 giorni di prognosi per “contusione articolare temporo mandibolare sx e distrazione del rachide cervicale”, con il consiglio da parte dei medici di “indossare il collare rigido tipo Schanz per 15 giorni”. Per Romiti invece il fatto non è accaduto: “Non ricordo proprio il fatto, escludo possa essermi mai capitata una cosa del genere”.

Entrambi hanno testimoni, un collega per il cameriere che avrebbe confermato la scena e la signora con cui pranzò Romiti, che di schiaffi non ha mai parlato. Ora spetta al Giudice di Pace risolvere la questione.

Tags:
romitischiafficausa
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.