A- A+
Cronache
Migranti, chi li traghetta non lo fa per spirito umanitario ma solo per soldi

Strage migranti, i traghettatori non compiono azioni "umanitarie". Dobbiamo dire solo grazie ai militari che prestano aiuto. Analisi 

Scendere nell'agone delle polemiche è molto facile. L'Italia è un Paese democratico e vengono quasi sempre tollerate le opinioni scritte o verbali rivolte in modo anche pesante e pedante al che risultano poi, per chi le riceve, offensive se non denigratorie. Voglio cimentarmi anch'io in questo baillamme di voci e di scritti perché dovrebbe essere giunto il momento di avere un po' di educazione e di rispetto per tutti: vivi e morti. Non sono un filosofo, né ho la pretesa di esserlo, ma vorrei dire a tutte quelle persone che si presentano con bandiere e striscioni che non è così che si porta avanti una posizione in merito a tragedie del mare.

Ho appena letto un articolo dove una delle sopravvissute riportata dal sito online msn.com che dice: "Sono arrivata circa un anno fa in Turchia e abbiamo richiesto la protezione internazionale. Le autorità turche hanno negato la domanda di protezione internazionale mia e di mio marito, motivo per cui dovevamo lasciare a Turchia e quindi viaggiare clandestinamente verso l'Italia. A tal fine, per mezzo di un mio parente, siamo entrati in contatto con un trafficante di cui non ricordo il nome, ma credo sia un trafficante di nazionalità turca. A questo trafficante, io e mio marito abbiamo pagato la somma di 7.000 euro cadauno".  Migranti, superstite a investigatori: “Cinque giorni di navigazione per 7 mila euro, poi lo schianto nella notte”.

Per favore, leggetelo per intero se non per cultura, almeno per cronaca. Allora è vero quello che sto predicando da tempo (e non sono il solo) che gli organizzatori ed i “traghettatori” non lo fanno per puro spirito umanitario, ma per denaro, navigando con legni senza assistenza medica, senza cibo e acqua e senza assicurazione e non so neanche se sono gentili e alla fine del viaggio, quando va bene, lasciati in balia di sé stessi e se non arrivano i soccorsi “chi se ne frega” tanto i traghettatori solo al sicuro perché vengono recuperati dai loro “colleghi” con barche veloci oppure riescono a scappare oltre confine, naturalmente aiutati, alla faccia dello spirito umanitario.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cutromelonimigrantisalvini
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

Guarda le foto

La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024


in vetrina
La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO





motori
Alfa Romeo 33 Stradale si aggiudica il Design Concept Award al villa D'Este

Alfa Romeo 33 Stradale si aggiudica il Design Concept Award al villa D'Este

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.