A- A+
Cronache
Migranti, 3.072 morti nel Mediterraneo nel 2014

Sono 3.072 gli immigrati morti nel Mediterraneo nel 2014. Lo riferisce l'Organizzazione internazionale per le migrazioni, concludendo che l'Europa e' la piu' pericolosa destinazione per gli immigrati irregolari. Il numero corrisponde infatti al 75% della cifra (4.077) degli immigrati morti dall'inizio dell'anno. "E' la cifra piu' alta da quando elaboriamo le statistiche e siamo solo alla fine di settembre", ha affermato il direttore della Iom, Franck Laczko. In 40.304 sono entrati in Italia da Tunisia e Libia, una cifra' di gran lunga superiore ai 6.838 immigrati entrati in Spagna da Marocco e Algeria o ai 24.799 entrati in Romania e Bulgaria dalla Turchia. Il 30% degli immigrati nel mondo provengono dall'Africa subsahariana, il 23% da Medio oriente e nordafrica e il 12% dal Conro d'Africa. In totale dal 2.000, sono stati piu' di 40.000 gli immigrati morti.

Tags:
immigratimediterraneobarconioim
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

Citroen lancia OLI [all-ë]:più di una concept car

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.