A- A+
Cronache

Va scarcerato Marco Milanese, ex consigliere economico dell'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti che, nel luglio scorso, era finito in carcere con l'accusa di corruzione nell'ambito del filone milanese dell'inchiesta Mose. La sesta sezione penale della Cassazione ha infatti annullato senza rinvio le ordinanze del gip e del riesame di Milano con cui, la scorsa estate, era stata disposta la misura cautelare per l'indagato. La Suprema Corte ha ordinato la scarcerazione di Milanese "se non detenuto per altra causa": il collegio della sesta sezione penale ha riqualificato l'ipotesi di reato di corruzione, contestata a Milanese dai giudici del capoluogo lombardo, in quella di traffico di influenze illecite, prevista dall'articolo 346 bis del codice penale.

Tags:
mose
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre

Scatti d'Affari
GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre





casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.