A- A+
Cronache
A 28 anni muore per un'emorragia. "Colpa della pillola anticoncezionale"

Si erano sposati solo pochissimi giorni fa. Ora Helen, 28 anni, è morta, lasciando il marito disperato. La causa del decesso? Un coagulo causato dalla pillola anticoncezionale. La donna, un'insegnante di scuola elementare, sentiva pesantezza alle gambe ed emicrania. Andata in ospedale le è stato diagnosticato un grumo di sangue in testa. In meno di 24 ore è morta...

"Era la mia migliore amica da quando avevamo 12 anni, stavamo insieme da quando avevamo 18 anni, ci amavamo così tanto", ha detto il marito James in lacrime al Daily Mail. "Quando l'ho lasciata stava bene e il giorno dopo è morta". Da tempo la donna sentiva pesantezza alle gambe e non si sentiva bene fino a quando un giorno è svenuta e dopo il ricovero in ospedale è stata fatta una tac e la conseguente diagnosi. Poche ore dopo il coagulo è esploso e l'emorragia è stata talmente violenta da ucciderla in poche ore.

Tags:
pillola
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma

Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma





casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.