A- A+
Cronache

Esiste la possibilita' che Francesco Furchi' abbia avuto un complice ed e' per questo che c'e' un altro fascicolo contro ignoti aperto dalla Procura di Torino sul ferimento di Alberto Musy, il consigliere comunale di Torino vittima di un agguato sotto casa il 21 marzo 2012 e tuttora in coma. La circostanza e' stata resa nota in aula alla ripresa del processo contro Francesco Furchi', presunto responsabile del ferimento e oggi ancora in carcere, dal pm Roberto Furlan.

Poco prima, i difensori di Furchi' avevano chiesto al giudice di decretare la nullita' dell'atto di richiesta di rinvio a giudizio, contestando di non essere stati messi a conoscenza di risultanze investigative sulle quali e' prevista l'audizione del vicequestore della squadra mobile Luigi Mitola. Se accolta, la richiesta comporterebbe il ritorno del caso a una fase di indagine preliminare. L'udienza e' stata sospesa in attesa della decisione in merito del giudice Quinto Bosio.

Tags:
musyprocura torinoinchiestacomplice
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.