A- A+
Cronache

Era il 10 agosto, due ragazzi scappano in scooter dopo aver rapinato una coppia a bordo di una Smart. Il conducente, Leonardo Mirti, non ci sta e scatta all’inseguimento dei due: li seguirà per le strade di Posillipo fino a quella curva presa a tutta velocità, fino al momento dell’impatto. L’auto travolge il motorino, Emanuele Scarallo e Alessandro Riccio cadono violentemente a terra, perdendo la vita.

Anche sulla base di queste immagini gli inquirenti stanno cercando di capire se lo speronamento sia stato voluto o fortuito, se Mirti abbia deliberatamente tentato di ferire i due giovani o se nella concitazione abbia perso il controllo della vettura.

Omicidio volontario o preterintenzionale, dunque. Dopo le indagini preliminari, Mirti si trova agli arresti domiciliari: il Gip ha accolto la seconda ipotesi, mentre la Procura aveva chiesto un provvedimento più severo. I difensori di Mirti proveranno invece a dimostrare che non c’era alcuna intenzione di procurare danno.

Tags:
napolirapinatoriuccisi
in evidenza
Carolina Stramare va in gol L'ex Miss Italia sfida Diletta

Calcio e tv... bollente

Carolina Stramare va in gol
L'ex Miss Italia sfida Diletta

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.