A- A+
Cronache

 



Era nato morto. O almeno così sembrava: i medici lo hanno infatti "riportato in vita" dopo averlo "congelato". E' accaduto nel Regno Unito un anno fa, ma la notizia è stata riportata solo in questi giorni dal Daily Mail. Il piccolo, Freddy Cook, al momento della nascita improvvisa, in casa dei genitori, non ha respirato per 20 minuti.

Trasportato immediatamente in ospedale, il neonato sembrava ormai spacciato. Ma i medici non si sono arresi e hanno tentato una terapia innovativa che, attraverso l'induzione in ipotermia. consente al bambino di non subire importanti danni cerebrali e di preservare le funzioni vitali.

La temperatura corporea è stata mantenuta per alcune ore a 33 gradi, poi è stata lentamente aumentata fino a ripristinare i valori normali. A quel punto, il "miracolo" della scienza si è compiuto: Freddy ha iniziato a piangere e a muoversi senza evidenziare alcun danno. Tanto che oggi ha un anno e gode di ottima salute.

Tags:
bimbonascemortocongelatovivo
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo: torna l’entrata gratuita nei musei della Banca

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo: torna l’entrata gratuita nei musei della Banca





casa, immobiliare
motori
Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva

Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.