A- A+
Cronache
Gemelli contesi/ Giudice respinge ricorso genitori biologici


La I sezione del tribunale civile di Roma ha respinto il ricorso presentato dai genitori biologici dei due gemelli nati il 3 agosto a seguito dello scambio di embrioni avvenuto nel laboratorio dell'ospedale "Sandro Pertini" di Roma. E' quanto si apprende da fonti dei legali della donna che ha partorito i bimbi.

"Siamo contenti. Molto contenti: i nostri figli sono nati, stanno bene e li abbiamo già registrati all’anagrafe. Nessuno potrà più toglierceli". Sono nati qualche giorno fa i gemelli contesi concepiti dopo uno scambio di embrioni lo scorso 4 dicembre al Pertini di Roma, rivela La Stampa.

I genitori biologici avevano presentato un ricorso urgente per diffidare gli ufficiali di stato civile a registrare all’anagrafe i bambini.

Tags:
gemelli contesifecondazionigenitori
in evidenza
Diletta Leotta, incidente a luci rosse a Scherzi a Parte. LE FOTO

Lo scherzo e l'imprevisto

Diletta Leotta, incidente a luci rosse a Scherzi a Parte. LE FOTO


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
Nuova Peugeot e-208, 400 km di autonomia grazie ad un nuovo motore elettrico

Nuova Peugeot e-208, 400 km di autonomia grazie ad un nuovo motore elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.