A- A+
Cronache

Luigi Bonaventura, un ex ‘ndranghetista, pentito da 8 anni e collaboratore di giustizia che ha aiutato lo Stato ad arrestare decine di malavitosi, è stato arrestato «per sbaglio» a Brescia, dopo aver partecipato -ironia della sorte - ad un convegno contro le mafie nel Nord. È accaduto a Brescia all’alba di venerdì 6 dicembre. Solo dopo una telefonata di un magistrato dell’antimafia di Catanzaro il 41enne è stato rilasciato.

All’origine dell’«equivoco» non ci sarebbe però un errore della Polizia. Bensì il mancato aggiornamento del database del ministero dell’Interno che dal 2003 lo segnala come ricercato in quanto boss della ‘Ndrangheta. Bonaventura, ex reggente della cosca Vrenna-Bonaventura di Crotone, era stato invitato dal coordinamento nazionale antimafia «Riferimenti» a parlare in un convegno organizzato giovedì 5 dicembre alla facoltà di giurisprudenza dell’università di Brescia . Titolo dell’incontro: «Dentro la ‘Ndrangheta». Il nome di Bonaventura non era stato pubblicizzato per motivi di sicurezza. La mattina seguente, mentre il pentito si trovava in una camera d’albergo insieme al suo avvocato, Ruggiero Romanazzi, è stato perquisito dalla polizia e portato in questura. L’equivoco si è risolto in tarda mattinata.

Tags:
ndranghetapentito
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.