A- A+
Cronache
Gli assalti a Chiomonte non sono terrorismo. Torino, assolti 4 No Tav

Sono stati condannati a 3 anni e 6 mesi i quattro attivisti No Tav che nel maggio 2013 assalirono il cantiere della Torino-Lione a Chiomonte. La sentenza, emessa nell'aula bunker del carcere Vallette di Torino dalla Corte d'Assise, ha pero' assolto gli imputati dal reato di terrorismo, accusa contestata dai pm Rinaudo e Padalino, che avevano chiesto 9 anni e mezzo di carcere.

Applausi dopo la sentenza, presidio in Val di Susa - Applausi scroscianti e urla di gioia dal pubblico presente nell'aula bunker del carcere Vallette di Torino, quando il presidente della Corte d'Assise, Pietro Capello, ha pronunciato la sentenza che condanna i quattro attivisti No Tav, responsabili dell'attacco del maggio 2013 al cantiere della Torino-Lione di Chiomonte, a 3 anni e 6 mesi di reclusione, assolvendoli pero' dal reato di terrorismo. Permangono invece i reati di danneggiamento, fabbricazione e trasporto di armi e resistenza a pubblico ufficiale. I pm Rinaudo e Padalino avevano chiesto 9 anni e mezzo di reclusione. Abbracci anche tra gli imputati, Claudio Alberto, Niccolo' Blasi, Chiara Zenobi e Mattia Zanotti, in carcere dal 9 dicembre scorso. Alle 17.30 e' previsto un presidio in Val di Susa.

Tags:
no tav
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3

BMW 320e Touring, la piccola ibrida plug-in della Serie 3


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.