A- A+
Cronache
Elena Romani

I pm di Vercelli hanno chiesto di riaprire l'inchiesta su Antonio Cangialosi per la morte di Matilda, la bimba di 2 anni morta nel 2005 a Roasio. La madre Elena Romani, che si è sempre proclamata innocente, è stata assolta in primo grado e in Appello. Infine, la il 26 ottobre 2011.

Per Cangialosi, all'epoca compagno dell'hostess, era stato deciso il non luogo a procedere che ora la magistratura chiede di revocare sulla base delle indicazioni emerse nelle ultime sentenze. E' il 2 luglio 2005, quando nella casa di Roasio, in provincia di Vercelli, muore la piccola Matilda di appena 22 mesi. E' la figlia che la 31enne Elena Romani, ex hostess residente a Legnano, ha avuto da un precedente matrimonio. Convive con il suo compagno, il 35enne Antonio Cangialosi, operaio e bodyguard.

All'inizio, l'ipotesi più probabile sembra essere quella di un malore. Poi, le cose si complicano. Secondo le prime ricostruzioni, Elena Romani si trova in casa con Matilda e il suo compagno, si allontana per stendere le lenzuola appena lavate. Quando rientra si accorge che la figlia è cianotica e non riesce a respirare. La bimba morirà poche ore più tardi.

La versione fornita dalla madre non convince i carabinieri di Borgosesia e i sanitari, così viene aperta un'inchiesta e il magistrato dispone l'autopsia sul corpo della piccola. Proprio dall'esame autoptico, eseguito dal medico legale Roberto Testi, arriva la sconcertante rivelazione: Matilda sarebbe morta sì per un malore, ma provocato da un 'forte trauma toracico-addominale'. Un trauma tanto forte da spappolarle il fegato e i reni.

Alla fine del lungo processo è stata confermata l'innocenza della madre, ora si potrebbe riaprire un nuovo capitolo.

 

Francesco Signor

Tags:
matildacasoprocura
in evidenza
Silvio chiede che Mattarella lasci? Risentita reazione del Presidente

Ironia del Web

Silvio chiede che Mattarella lasci?
Risentita reazione del Presidente


in vetrina
UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange

UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange





casa, immobiliare
motori
Vandoorne è Campione del Mondo del Campionato ABB FIA Formula E

Vandoorne è Campione del Mondo del Campionato ABB FIA Formula E


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.