A- A+
Cronache

Un uomo con problemi psichici di circa 36 anni, gia' seguito dal Centro di salute e igiene mentale, e' stato fermato dai Carabinieri nell'ambito delle indagini relative all'omicidio a Udine di Silvia Gobbato la 28enne rinvenuta accoltellata alla periferia del capoluogo friulano. L'uomo sarebbe stato trovato in possesso di un coltello da cucina 'a lama larga' sporco di sangue.

1012328 4333666919736 14876Foto da Facebook

L'uomo ha gia' confessato. Lo si apprende da fonti della Procura. Il 36enne sarebbe stato intercettato dai Carabinieri mentre vagava con un coltello e gli abiti sporchi di sangue.

Il Capo della Procura di Udine Antonio Biancardi non ha voluto confermare il fermo e ha detto "sì ci sono degli sviluppi importanti".

LA CONFESSIONE - Voleva rapire una giovane donna. Una qualsiasi, purchè avesse il cellulare con il quale costringerla a chiamare per chiedere il riscatto. Questa la confessione di Nicola Garbino, 36 anni, di Pozzuolo, fermato per l'omicidio di Silvia Gobbato.

Tags:
omicidioudineassassino
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.