A- A+
Cronache

Centomila fedeli esultanti questa mattina nel prato del Foro Italico di Palermo per la beatificazione di padre Pino Puglisi. Provenienti da ogni parte della Sicilia e dell'Italia, sono sacerdoti, famiglie, soprattutto giovani a cui il prete ucciso dalla mafia il 15 settembre del 1993 ha dedicato gran parte del suo ministero. Sono giunti anche dalla piccola Godrano, dove il 'prete della gente', e' stato impegnato negli anni Settanta, soprattutto a ridare fiducia e unita' a una comunita' divisa e colpita dalla violenza mafiosa. E c'e' Brancaccio, dove si e' consumato il martirio di don Pino.

Magliette bianchi e cappellini colorano questa giornata vissuta in uno scenario scaldato dal sole, appena temperato da una brezza, e dominato dal mare. La celebrazione, iniziata alle 10.30, preceduta dagli inni dello Stato pontificio e d'Italia, e' presieduta dall'arcivescovo cardinale Paolo Romeo, mentre il rito della beatificazione e' presieduto dal cardinale Salvatore De Giorgi, delegato da Papa Francesco. "Il martirio di Padre Puglisi richiama l'educazione delle coscienze -ha ribadito il cardinale Romeo prima della messa- e la Chiesa deve essere in prima linea. La Chiesa e' felice, deve esserlo tutta la comunita'". Alla celebrazione eucaristica prendono parte 40 Vescovi, 750 presbiteri e 70 diaconi, 250 i giornalisti accreditati. Tra le autorita' annunciate Piero Grasso, presidente del Senato, il ministro dell'Interno Angelino Alfano, il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, Giampiero D'Alia, Ministro per la Pubblica amministrazione, Sergio Mattarella, giudice costituzionale, Alessandro Marangoni, capo della Polizia facente funzioni, Rosario Crocetta, presidente della Regione siciliana, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, e il sindaco di Godrano fra i tanti dei Comuni dell'arcidiocesi. (

La Presidenza nazionale dell'Azione Cattolica Italiana e tanti ragazzi, giovani e adulti di Ac sono oggi a Palermo per partecipare alla beatificazione don Pino Puglisi, un grande amico dell'associazione, "il sacerdote e parroco del quartiere Brancaccio ucciso dalla mafia, in odio alla fede e alla vita, poiche' - ricorda la nota - come ebbe a dire il beato Giovanni Paolo II 'generoso ministro di Cristo, coraggioso testimone del Vangelo, impegnato nell'aiutare i fratelli a vivere onestamente, ad amare Dio e il prossimo'".

Tags:
don puglisipalermobeato
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.