A- A+
Cronache
Panama Papers: Briatore, Galliani, Barilla, altri 100 italiani
Panama Papers: altri nomi di italiani illustri coinvolti nello scandalo mondiale dell'evasione fiscale

Emanuela Barilla, Adriano Galliani, il miliardario Stefano Pessina. E societa' legate a Flavio Briatore e Silvio Berlusconi. Cominciano a trapelare gli altri nomi degli 800 italiani con soldi off shore coinvolti nell'inchiesta Panama Papers.

La nuova lista sarà pubblicata domani dal settimanale l'Espresso, che ha avuto accesso all'archivio dello studio Mossack Fonseca, ovvero la societa' di Panama che si occupa di creare societa' in paradisi fiscali per i suoi clienti.

La nuova lista comprende 100 nomi. Tra le carte emerge quello della Sport Image international, societa' della galassia di Silvio Berlusconi. Struie e' invece una cassaforte, creata da Mossack Fonseca, di cui si sono serviti sia il leader di Forza Italia sia Flavio Briatore (benche' i loro nomi non compaiano direttamente nelle carte).

L'Espresso ha ricostruito anche gli affari offshore di altri personaggi come Emanuela Barilla, azionista del gruppo del Mulino Bianco, e Stefano Pessina, uno dei manager piu' influenti dell'industria farmaceutica mondiale.

"Cari amici, mi dispiace molto non aver postato nulla per parecchi giorni. Ma mettetevi nei miei panni... non è affatto gradevole apparire sui media come una persona che avrebbe commesso qualche reato. Sono vicende queste che, senza i dovuti approfondimenti da parte di chi di dovere mi ascolterà, possono gettare ombre insopportabili e farmi apparire per quello che non sono e non sono mai stato". Lo scrive su Facebook Carlo Verdone finito nel filone italiano dell'inchiesta giornalistica "Panama Papers" con cui L'Espresso spiega e circostanzia in quali paradisi fiscali finiscano le ricchezze dei personaggi più in vista a livello globale e che adesso vede attivarsi anche le Procure italiane.

"Ve lo dico chiaramente: non ho soldi o immobili a Panama, non ho mai pianificato di trasferire denaro in quel luogo. E, attenzione, non ho mai incaricato nessuno di aprire società ed esserne socio. Visto che appare il mio nome in una società costituita a Panama, nel momento in cui avrò l'opportunità di essere ascoltato saprò, con estrema chiarezza, dimostrare la mia assoluta e totale onestà. E arrivare a chi, senza autorizzazione, carpendo la mia buona fede, ipotizzo che possa averlo fatto. Ho pagato le mie tasse sui miei guadagni, con la massima diligenza. Sempre. E mai ho subìto un rilievo dai regolari accertamenti che la Finanza analiticamente e severamente svolge", scrive ancora Verdone.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA NOTA DI STEFANO PESSINA E ORNELLA BARRA

In relazione a quanto emerso oggi sulla stampa circa la vicenda “Panama Papers”, Stefano Pessina e Ornella Barra precisano che la società menzionata (‘Farniente Holding’) è parte della struttura societaria relativa al loro patrimonio familiare, è infatti proprietaria della loro abitazione principale (situata nel Principato di Monaco). La società è stata costituita e opera da sempre nella più completa legalità e trasparenza, e la sua riferibilità al patrimonio personale è sempre stata palesata e nota alle autorità competenti. La questione, inoltre, non ha alcuna rilevanza sul piano fiscale in Italia né altrove, poiché Stefano Pessina e Ornella Barra sono cittadini del Principato di Monaco e lì residenti da decenni.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
panama papersberlusconi panama papersbriatore panama papersgalliani panama paers
in evidenza
Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

Come sarà il weekend

Ciclone al Sud, sole al Nord
Il meteo divide l'Italia in due

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili





casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.