A- A+
Cronache

LA MAMMA DI REEVA "MIA FIGLIA AVEVA PAURA DI OSCAR" - "Reeva aveva paura di Oscar": a sostenerlo e' la madre della fidanzata di Pistorius uccisa dall'atleta paralimpico il 14 febbraio. Secondo i genitori della Steenkamp, la bellissima modella sudafricana, negli ultimi tempi le discussioni tra i due si erano fatte piu' frequenti e la giovane piu' di una volta aveva chiamato la mamma, June, raccontandole di avere paura del fidanzato. In un'intervista andata in onda lunedi' sera che fa parte di un reportage dell'emittente Channel5, la madre ha anche raccontato di una telefonata tra lei e la figlia, qualche giorno prima che fosse uccisa. "Lei era spaventata, cosi' spaventata .... Mi ha telefonato e mi ha detto: 'Mamma sono in macchina con Oscar, che sta guidando come un pazzo'". Cos¼ gli ho detto: "Passamelo al telefono". E cosi' mi sono rivolta a lui: "Ascolta, se fai del male alla mia bambina, ti spazzero' via. Io non volevo intendere che volevo ucciderlo, ma solo cio' che ho detto. L'amico che era in macchina con loro mi ha poi riferito che subito dopo il mio intervento, Oscar ha rallentato". Nelle ultime conversazioni che aveva con la figlia, lei aveva raccontato di litigare molto piu' spesso con Pistorius, senza pero' dirle i motivi alla base delle discussioni. "Siamo disperati e vogliamo solo sapere cosa e' davvero successo", ha concluso la mamma.

PISTORIUS, IL MANAGER: "OSCAR SOFFRE" - Il manager dell’atleta ha detto che Oscar Pistorius soffre di gravi problemi psicologici. "Oscar non dorme, mangia male. Certi giorni va meglio, altri sono terribili. Piange spesso", ha raccontato Peet van Zyl rivelando che l’ex campione di atletica vede una psicologa due-tre volte a settimana. "La psicologa è dura con lui. Ogni volta che lo incontro dopo una seduta sembra completamente svuotato", ha aggiunto. Al momento Pistorius è fuori su cauzione ma rischia l’ergastolo. 

1294760 pic 970x641Foto: Sky NewsGuarda la gallery

SCANDALO SULLE FOTO DEL DELITTO - La fuga di informazioni potrebbe influenzare il processo: questa la tesi sostenuta dai parenti di Oscar Pistorius, accusato di aver ucciso la sua fidanzata. I familiari dell'atleta hanno espesso tutta la loro indignazione per la pubblicazione delle fotografie del luogo del delitto. La polizia ha affermato di non sapere come le foto siano arrivate a Sky News, che le ha mostrate nei giorni scorsi. Le immagini mostrano le macchie di sangue presenti nel bagno dove si sarebbe consumato l'omicidio.

REEVA DISEGNO' LA SUA MORTE - A 14 anni Reeva Steenkamp dipinse su tela quella che oggi sembra l’agghiacciante premonizione della sua morte: nel quadro si vedono infatti un uomo con una pistola in mano, una donna con le ali di un angelo pietrificata dalla paura e una scala che sale verso il Paradiso.

MILESTONE ED 1434559 prReeva Steenkamp, la fidanzata di Oscar Pistorius
Guarda la gallery

 

Tags:
pistoriusdelittofamiglia
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO

Estate 2021, le bellezze made in Italy scelgono il Belpaese. FOTO





casa, immobiliare
motori
Mercedes: il futuro è completamente elettrico

Mercedes: il futuro è completamente elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.