A- A+
Cronache
Cuccioli avvelenati nei parchi. E' allarme a Milano: caccia al killer

Il killer che nei parchi di Milano dissemina polpette o biscottini avvelenati nei cespugli  vicini alle aree riservate agli animali  ha già ucciso più di venti cani. Da Porta Romana a via Savona fino a via Bisceglie: il killer colpisce in zone della città anche distanti tra loro.

L'allarme, partito dai veterinari e dai proprietari degli animali, ha raggiungo il comune di Milano dopo diverse segnalazioni.  "Portate il boccone sospetto al veterinario" hanno consigliato gli amministratori sulla pagina Facebook del Comune ma, a causa dei costi elevati, non è ancora stata fatta un'autopsia che certifichi l'avvelenamento. Intanto in molti  hanno proposto ronde nei giardini milanesi per scovare il responsabile mentre i medici hanno consigliato ai padroni di evitare le passeggiate al parco.

Tags:
polpetteavvelenatecucciolimilano
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.