A- A+
Cronache
Pubblicità esterna, il comparto senza ristori. I lavoratori a Montecitorio
Advertisement

Gli operatori della Pubblicità Esterna sono in piazza per manifestare oggi, martedì 4 maggio, in Piazza Montecitorio, dalle 10:30 alle 13:00. Le loro famiglie sono sul lastrico, sono infatti a rischio 50 mila posti di lavoro tra elettricisti, fabbri, impiantisti, tipografie, grafici. Il settore non ha avuto ristori.

L’intero comparto nel solo mese di febbraio registra una perdita dei ricavi del 70% rispetto all’anno precedente (dati Nielsen-Upa). I motivi sono dovuti al fermo della mobilità che perdura da un anno, e disincentiva le aziende nell'investire in cartellonistica, oltre che dalla generale contrazione economica dovuta alla pandemia. Le aziende della pubblicità esterna non hanno avuto alcun tipo di ristorospecifico come avvenuto per altri comparti, nessuna agevolazionecome per l’occupazione di suolo pubblico a bar e ristoranti, nessun creditod’imposta come per l’editoria (radio, giornali e tv), nessun rinvio degli accertamenti esattoriali.

A questa situazione si aggiunge l’introduzione del Canone Unico, norma che accorpa i precedenti tributi, ed ha generato ulteriore confusione. Ogni Comune adotta un proprio regolamento diverso dall’altro, e adesso i tributi sono pretesi anche dalle Province. Il risultato è che le aziende pubblicitarie si ritrovano a pagare tasse più alte, senza poter fare adeguate previsioni di bilancio, trovandosi sull’orlo del fallimento. La Pubblicità Esterna è invece amica delle città. Contribuisce con il 50% dei suoi ricavi al miglioramento dell’arredo urbano e alle risorse degli enti locali per garantire servizi. La spinta fornita per la mobilità pulitae l’innovazione tecnologica, con le pensiline spot wi-fi, ed il bike sharing, ha portato le città verso la smartness e gli obiettivi europei espressi nel Recovery Plan. Gli investimenti dal valore di 600 milioni di eurol’anno hanno aiutato infrastrutture della mobilità come aeroporti, metropolitane e trasporto pubblico su gomma. Per tale motivo più di cento manifestanti chiederanno al Governo: il rinvio del Canone Unico; il rinvio delle cartelle esattoriali e degli accertamenti; il credito d’imposta come per la pubblicità su radio, tv e giornali; ristori specifici per il comparto. 

Commenti
    Tags:
    pubblicitàpubblicità esternaristorimontecitorio
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol Perizoma e... si toglie il reggiseno

    Wanda, Diletta e... le foto delle Vip

    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol
    Perizoma e... si toglie il reggiseno

    i più visti
    in vetrina
    Miss Universo, vince la 69° edizione la messicana Andrea Meza

    Miss Universo, vince la 69° edizione la messicana Andrea Meza





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN

    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.