A- A+
Cronache
Le strane conseguenze del riscaldamento globale sugli orsi

Il "grolar" è l'esempio lampante di come i cambiamenti climatici, in particolare, il riscaldamento globale, possano mutarte gli animali presenti in natura e "creare" nuovi incroci. Esperti canadesi di fauna selvatica hanno, infatti, osservato nel nord del Paese l'emergere di un nuovo tipo di orso, il "grolar", appunto.

Si tratta di un ibrido tra un orso grizzly e un orso polare. Un raro caso che è stato riscontrato sia in cattività che in natura. La presenza in natura è stata accertata grazie all'analisi del Dna quando uno di questi orsi è stato ucciso da un cacciatore ignoro di ciò che stesse facendo.  

Questi orsi hanno macchie marroni, con un cranio e una pelliccia a metà strada tra quelle delle due "famiglie". Grazie allo sciogliersi sempre maggiori dei ghiacci questi tipi di orsi sono incoraggiati a condividere il proprio territorio per una sempre maggiore parte dell'anno.

Oggi ci sono un più di cinque ibridi di orso in natura. Questo incrocio tra le due specie era già stata osservata in cattività, ma mai in natura. ma tutto ciò dimostra una naturale capacità degli animali di adattarsi al riscaldamento globale. Il "grolar" però, spiegano gli esperti, è un'eccezione di ibrido, in quanto è l' unico in grado di riprodursi in anche natura. Ma va precisato che la nascita di un orso ibrido rimane un fenomeno isolato e non è detto che continuerà nel tempo fino a creare una vera e propria nuova specie animali.

Tags:
orsiriscaldamento globalemutazioni
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.