A- A+
Cronache


Il primo ballerino del Bolshoi, la mente dell'attacco con l'acido, lo scorso gennaio, al direttore del teatro Bolshoi, Serghei Filin, e' stato condannato a sei anni di carcere. Lo ha deciso un tribunale Meshanski. Insieme a Pavel Dmitrichenko, sono stati condannati anche i suoi due complici: 10 anni all'esecutore materiale dell'aggressione, Yury Zarutsky, e 4 anni all'uomo che guido' l'auto sul luogo dell'aggressione, Andrei Lipatov
La procura aveva chiesto 9 anni per Dmitrichenko, la mente dell'aggressione con l'acido al direttore del corpo di ballo Serghei Filin.

La difesa ha gia' annunciato che fara' appello. Il portavoce del teatro Bolshoi, intanto, ha fatto sapere che il destino professionale di Dmitrichenko non sara' deciso prima che la sentenza entri in vigore. "Gli avvocati presenteranno ricorso - ha spiegato Caterina Novikova - poi saranno noti i risultati e solo allora la direzione del teatro potra' dire qualcosa di preciso sulla situazione". Aggredito lo scorso gennaio vicino la sua abitazione a Mosca, Filin ha rischiato di perdere la vista, a causa delle ferite riportate. Si e' sottoposto a diverse operazioni agli occhi e dopo mesi di cure in Germania, e' tornato in Russia solo lo scorso settembre. Durante il processo ha detto che non perdonera' mai i suoi aggressori.

Tags:
russiabolshoiaggressioneballerino
in evidenza
Affari a maggio fa +10%. Distanziati Il Post, TPI, AGI e GQ

Comscore

Affari a maggio fa +10%. Distanziati Il Post, TPI, AGI e GQ

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Citroen svela la nuova C4 X e nuova e-C4 X 100% elettrica

Citroen svela la nuova C4 X e nuova e-C4 X 100% elettrica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.