A- A+
Cronache
macellaio

Delle filiali di un gruppo bretone avrebbero presentato da diversi anni falsi rapporti di analisi microbiologiche per rispondere alle strette norme di alcune paesi sull'esportazione di carni di volatile. La frode riguarda seimila tonnellate di carne di volatile messe in vendita da un gruppo agroalimentare del dipartimento di Finistère in Francia.

Il valore di mercato della carne in questione si stima attorno ai tre milioni di euro. Parecchie filiali del gruppo all'origine della frode avrebbero, regolarmente e per parecchi anni, confezionati dei falsi rapporti di analisi microbiologiche al fine di soddisfare la regolamentazione molto stretta di alcuni paesi.

Queste imprese, specializzate nella produzione e nella commercializzazione dei prodotti di volatili, avrebbero anche trattato delle analisi con prodotti disinfettanti o per irradiazione. "Si tratta di prodotti non conformi alle norme di vari paesi" dove la carne viene esportata, spiegano gli accusatori, precisando che si tratta di carne separata meccanicamente (Vsm), con carni di volatile compresse con l'aiuto di mezzi meccanici.

Undici persone, tra i quali tre dirigenti, sono state ascoltate dagli inquirenti per i presunti reati di falso e truffa. Sono state effettuati anche dei prelievi sui conti correnti bancari delle persone coinvolte per un totale di 460 mila euro. Il processo comincerà il prossimo mese di settemebre.

Tags:
scandalocarnevolatili
in evidenza
Tatangelo, bikini fa girare la testa Britney Spears senza il reggiseno

Ilary Blasi mozzafiato in bianconero. FOTO

Tatangelo, bikini fa girare la testa
Britney Spears senza il reggiseno

i più visti
in vetrina
Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi

Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi





casa, immobiliare
motori
A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.