A- A+
Cronache

Giornata difficile a Napoli, con disordini tra manifestanti e poliziotti. Ed è successo in occasione della visita del neoministro del'Istruzione Maria Chiara Carrozza.

Gli incidenti pomeridiani sono avvenuti nei pressi del Conservatorio di San Pietro a Majella. Un corteo di una sessantina di studenti della "Rete studentesca napoletana", espressione dell'area "No Global" è stato caricato dalla polizia in via San Sebastiano. Ma in precedenza anche la mattinata era stata segnata dai tafferugli.

Ecco la cronaca. Una rissa è scoppiata all'esterno della prefettura di Napoli. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, gli scontri si sono verificati tra i manifestanti dei Consorzi di bacino e gli studenti universitari. I due gruppi, che stavano manifestando per ragioni diverse davanti al palazzo di Governo in piazza Plebiscito, sono venuti alle mani. E' intervenuta la polizia che era a protezione della prefettura dove è atteso l'arrivo del ministro dell'Istruzione Carrozza.

Durante la carica della polizia è stato lanciato dai manifestanti anche un fumogeno e un poliziotto è rimasto contuso. L'agente di polizia rimasto ferito negli scontri davanti alla Prefettura di Napoli è stato portato via in ambulanza. I sanitari gli hanno applicato un bendaggio rigido alla gamba destra prima di caricarlo sulla barella. Una nuova carica della polizia si è verificata in piazza del Plebiscito per separare i due gruppi di manifestanti che stavano nuovamente per venire allo scontro attorno alle 13.

La tensione è tornata a salire quando gli studenti universitari hanno urlato slogan "non vogliamo i fascisti" indirizzati ai lavoratori dei Consorzi di Bacino che hanno risposto lanciando un casco verso il gruppo degli universitari. I due gruppi stavano nuovamente per scontarsi quando una nuova carica della polizia li ha separati disperdendo gli studenti. Dopo le 14, però, una nota dei collettivi dà una versione diversa sulla ragione degli scontri. Le reti studentesche napoletane denunciano in una nota che alcuni studenti dei collettivi che stamattina erano in presidio sotto la prefettura in piazza plebiscito "per protestare per le violente cariche di ieri della polizia dentro l'università statale di Milano, un fatto senza precedenti da molti anni", sono stati "incredibilmente caricati" dalla polizia.

Durante il sit-in "in piazza - ricostruiscono i collettivi - sono passati alcuni nazifascisti di Forza Nuova che hanno effettuato provocazioni, saluti romani e lanciato un casco contro i manifestanti. A quel punto la tensione è salita e la polizia ha incredibilmente caricato una prima volta gli studenti che manifestavano ferendo un ragazzo a manganellate, poi una seconda fermando alcuni studenti. Che ora forse stanno per essere rilasciati".

Tags:
carrozzaministronapoli
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Maserati svela la nuova GranTurismo

Maserati svela la nuova GranTurismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.