A- A+
Cronache
ubs

Juerg Buergin, ex executive director delle operations di Ubs, è stato condannato a quattro mesi e tre settimane di carcere per aver avuto rapporti sessuali con una prostituta minorenne a Singapore. E’ quanto riporta l’agenzia di stampa Bloomberg. Citando il giudice di Singapore Eddy Tham, che ha pronunciato la sentenza nei confronti del 41 enne di nazionalità svizzera, Bloomberg evidenzia che Buergin non ha mostrato segni di rimorso nel corso dell’udienza e ha sostenuto invece di essere stato ingannato dalla ragazza e dal suo protettore. 

Secondo la richiesta della Procura - che ha mosso la stessa accusa in tutto a 51 persone - Buergin avrebbe dovuto scontare fino a 7 anni di reclusione. Il suo difensore ha chiesto invece una sentenza in linea con quella degli altri 18 uomini accusati per aver avuto rapporti con la stessa ragazza e condannati a 16 settimane di carcere dopo essersi dichiarati colpevoli. 

Buergin non intende ricorrere in appello contro la sentenza, ha detto il suo legale Selva Naidu secondo quanto riporta Bloomberg: “Vuole solo lasciarsi questa storia alle spalle e andare a casa”. Buergin, che ha lasciato Ubs a febbraio 2012, circa due mesi prima di essere accusato, ha perso il suo lavoro in banca a causa di questo caso, scrive ancora Bloomberg citando l’avvocato.

Tags:
sessobanchiereprostituta
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.