A- A+
Cronache
ospedale

Si sveglia dal coma e si ritrova senza casa. E’ quello che è successo a Yvonne Rogers, di Birmingham. Ha ripreso conoscenza dopo 14 mesi. E ha scoperto che tutto quello che possedeva, la sua casa, le sue cose, erano state vendute dai familiari. La donna inglese, spiega Giornalettismo, soffriva di idrocefalia, un male dato dall’accumulo di liquidi nelle cavità ventricolari del cervello. Era entrata in coma per le complicazioni seguite all’operazione a cui si era sottoposta.

Il Consiglio cittadino di Birmingham aveva reclamato la casa di Yvonne, sostenendo che era stata vuota per troppo tempo. Nel Regno Unito, infatti, le case sfitte e disabitate da troppo tempo potevano essere occupate. A fermare il fenomeno degli squatter era stata una legge varata dal governo di David Cameron lo scorso autunno. In ogni caso, Birmingham ha fatto pressione sulla famiglia della donna, che alla fine ha ceduto e ha venduto la casa e tutti i mobili, tenendo solo alcuni piccoli ricordi.

Tags:
comacasarisveglio
in evidenza
Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

Wanda Nara.... che foto

Heidi Klum reggiseno via in barca
Diletta Leotta da sogno in vacanza

i più visti
in vetrina
Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia





casa, immobiliare
motori
Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.