A- A+
Cronache
Sodomizzato con un attrezzo sportivo da un amico: grave 15enne

Un ragazzino di 15 anni del torinese e' ricoverato all'ospedale di Pinerolo in provincia di Torino, dove ha subito un intervento chirurgico per l'intestino retto lesionato, sembra da un attrezzo sportivo. L'episodio si sarebbe verificato in palestra e sembrerebbe essersi trattato di uno scherzo fra coetanei finito male.

Il ragazzino trasportato all'ospedale in gravi condizioni e' stato operato ed e' ora ricoverato nel reparto di chirurgia. L'episodio e' stato segnalato al tribunale dei minori. I ragazzi stavano eseguendo lo "squat", un esercizio per i muscoli delle gambe, che consiste nell'accosciarsi piegando le ginocchia, quando uno dei due ha posizionato l'attrezzo sportivo, simile a un bastone, sotto l'altro.

Tags:
sodomizzatogaypalestra
in evidenza
La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO

La V° edizione, dal 26 al 28 agosto

La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO


in vetrina
FS, al via le prove tecniche del Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona

FS, al via le prove tecniche del Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona





casa, immobiliare
motori
Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL

Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.