A- A+
Cronache
sigarette

"Ho ucciso la mamma perche' per lei fumavo troppo e non voleva darmi i soldi per le sigarette". Cosi' avrebbe spiegato Giorgio Coco, 25 anni, affetto da turbe psichiche e posto in stato di fermo, l'omicidio della madre, Maria Lucia Garra, 58 anni, trovata morta alla periferia di Nicolosi, vicino a una pineta, parzialmente coperta da terra e foglie.

Il giovane, che viveva con la vittima a San Giovanni La Punta, aveva telefonato allo zio chedendogli aiuto per sotterrare la donna e spiegandogli che lo aveva fatto perche' gli vietava di fumare. Il parente lo ha condotto nella caserma dei carabinieri di piazza Giovanni Verga, a Catania, dove ha raccontato la sua versione. Nel frattempo i colleghi di Nicolosi facevano la loro scoperta. Nella vettura utilizzata dal giovane sono stati trovati delle foglie, una zappa, un tappeto, un paio di occhiali, un cellulare e un pigiama.

Tags:
sigarettemadreomicidio
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.