A- A+
Cronache
sigarette

"Ho ucciso la mamma perche' per lei fumavo troppo e non voleva darmi i soldi per le sigarette". Cosi' avrebbe spiegato Giorgio Coco, 25 anni, affetto da turbe psichiche e posto in stato di fermo, l'omicidio della madre, Maria Lucia Garra, 58 anni, trovata morta alla periferia di Nicolosi, vicino a una pineta, parzialmente coperta da terra e foglie.

Il giovane, che viveva con la vittima a San Giovanni La Punta, aveva telefonato allo zio chedendogli aiuto per sotterrare la donna e spiegandogli che lo aveva fatto perche' gli vietava di fumare. Il parente lo ha condotto nella caserma dei carabinieri di piazza Giovanni Verga, a Catania, dove ha raccontato la sua versione. Nel frattempo i colleghi di Nicolosi facevano la loro scoperta. Nella vettura utilizzata dal giovane sono stati trovati delle foglie, una zappa, un tappeto, un paio di occhiali, un cellulare e un pigiama.

Tags:
sigarettemadreomicidio
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1 il domani è già arrivato

Nuova smart #1 il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.