A- A+
Cronache

E' atterrata alle 3,49 ora italiana,la navetta Soyuz a bordo del quale si trovava l'italiano Luca Parmitano. Missione compiuta dunque per l'astronauta siciliano tornato sulla terra dopo essere rimasto per 166 giorni sulla Stazione Spaziale Internazionale.

In perfetto orario, la capsula spaziale Soyuz TMA-09M con a bordo anche il comandante, il russo Fyodor Yurchikhin, l'americana Karen Nyberg e la fiaccola olimpica dei Giochi invernali di Sochi 2014, e' atterrata nelle desolate steppe del Kazakistan. Gli elicotteri Mi-8 dell'agenzia spaziale russa hanno aperto la capsula nel deserto a sud della citta' di Dzhezkazgan. Il viaggio dalla spazio fino alla terra e' durato poco piu' di tre ore. Come previsto, la Soyuz si e' separata in tre parti lasciando bruciare il modulo orbitale e quello di propulsione nell'atmosfera. Il modulo di discesa, con a bordo i tre cosmonauti ha raggiunto temperature fino a 1600 gradi, valore dovuto alla frizione con l'atmosfera che riscalda lo scudo di protezione poi espulso. Successivamente si sono accesi sei retrorazzi a propellente solido per rendere piu' morbido l'atterraggio. Dopo l'impatto col terreno a oltre 324 chilometri orari, Parmitano e' stato estratto dalla navicella per ultimo e subito posto a disposizione dello staff medico presente. Luca, avvolto nella coperta blu, e' apparso raggiante e sorridente.

Parmitano e' stato il sesto astronauta italiano nello spazio e quinto ad entrare nella Iss. Nel corso della sua permanenza nello spazio, il 37enne siciliano, oltre ad aver effettuato assieme all'americano Chris Cassidy la storica 'passeggiata spaziale' ha contribuito all'attracco di tre navicelle, vissuto complessivamente piu' di 2600 notti e giorni, volato piu' di 100 milioni di chilometri ed impiegato piu' di 100 ore di lavoro su 30 esperimenti scientifici dell'ESA, l'Agenzia spaziale europea

Parmitano, la prima telefonata e' per la moglie - "Ho sentito la voce di Luca appena fuori dalla Soyuz e sta alla grande ! Come se avesse fatto un giro sulle montagne russe !". Sono le parole scritte sui social network da Kathy, la moglie dell'astronauta italiano Luca Parmitano atterrato nella notte italiana nella steppa del Kazakistan dopo una permanenza di cinque mesi e mezzo sulla Stazione Spaziale Internazionale. La moglie ha seguito il rientro a terra del marito dallo Johnson Space Center sito a sud est della citta' del Texas.

Tags:
spazioluca parmitano
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.