A- A+
Cronache
Strage al Tribunale, Tonelli (Sap): "Risultato dei tagli alla sicurezza"

Gianni Tonelli, segretario del sindacato di Polizia Sap, commenta su Affaritaliani.it quanto è tragicamente accaduto al Tribunale di Milano.

Gianni Tonelli, come va interpretato quanto accaduto al Tribunale di Milano?

Purtroppo è una fatalità che può accadere. Il problema perà un altro secondo me, vale a dire la relazione con la contrazione delle risorse messe in campo per la sicurezza. Non conosco la realtà milanese quanto quella bolognese, ma posso dire che il presidente del Tribunale di Bologna aveva chiesto con forza di mantenere il servizio di operatori di Polizia a gestire gli ingressi ma dopo continui tagli è stato messo personale di istituti di vigilanza. Per carità, nulla contro di loro, però indubbiamente il livello di professionalità rispetto alla Polizia è loro malgrado più basso.

Che cosa avrebbe potuto evitare la presenza di forze di Polizia?

Un operatore di Polizia ha una capacità di deterrenza sicuramente superiore rispetto a quello di un istituto di vigilanza. Ci sarebbe stata una gestione del filtraggio con un livello totalmente diverso. Ma purtroppo non ci sono più forze di Polizia nei tribunali. D'altra parte coi tagli abbiamo 42 mila uomini in meno nelle forze dell'ordine con 18 mila in meno solo nella Polizia di Stato. E questi sono i risultati. Purtroppo c'è sempre una relazione causa effetto. Continuando a tagliare gli effetti sono questi.

Ci sono rischi nella gestione per ciò che concerne Expo e Giubileo?

Nel prossimo anno e mezzo il nostro territorio vivrà grandi eventi e purtroppo li affronteremo con un apparato di sicurezza debilitato. Ora per esempio bisogna recuperare 4 mila unità da mandare a Milano. Questo comporterà un prezzo elevato a carico della brava gente.

In che senso?

Voglio vedere alla fine di Expo quale sarà la statistica in termini di reati in tutta Italia e nelle zone lasciate scoperte. Nessuno si acquieterà per le rassicurazioni di Alfano. Il territorio va presidiato. Se invece di quattro volanti ce n'è solo una che gira che sicurezza vogliamo garantire? Quanto accaduto al Tribunale di Milano è una delle tessere del puzzle dei tagli lineari che ha messo in ginocchio la sicurezza sia dal punto di vista quantitativo sia da quello qualitativo. I tagli sono in tutti i settori della sicurezza: dal materiale (tipo le divise) all'organico fino al piano professionale. Ora ci mancano 14 mila ispettori, ormai ci sono solo "manovali".

Il Codacons ha chiesto di sospendere Expo e Giubileo per timore che non saremmo in grado di garantire la sicurezza. 

Mi sembra eccessivo, però questo governo dovrebbe avere più sensibilità sul tema della sicurezza. Invece si continua a ragionare solamente da ragionieri facendo i conti. Una vera classe dirigente dovrebbe saper dare delle risposte di fronte ai rischi che potremmo correre per Expo o, per esempio, all'emergenza sbarchi. Noi abbiamo fatto di tutto per farci ascoltare e per far accogliere le nostre richieste: abbiamo fatto i lavavetri e nei giorni del dibattito per la conversione del decreto antiterrorismo saremo a Roma a distribuire delle cartoline. Si figuri che non è possibile nemmeno fare un corso antiterrorismo. Un corso che costerebbe 6 milioni di euro ma la cui istituzione non viene nemmeno presa in considerazione. Se penso che ogni anno Montecitorio spende 7 milioni ogni anno per le pulizie mi viene da dire che per il governo la sicurezza dei cittadini e la vita dei poliziotti valgono meno della polvere della Camera dei deputati.

Ma saremmo in grado di gestire un attacco terroristico?

Di fronte a un attacco come quello avvenuto a Parigi non avremmo alcuna possibilità. Siamo troppo indietro. E non intendo indietro solamente alla Francia ma persino alla Tunisia. Guardi le immagini dei poliziotti di Tunisi, la loro prestanza fisica e le armi in dotazione e poi guardi i nostri. Stiamo diventando tutti vecchi perché i giovani non si fanno entrare. Si figuri che io sono considerato uno dei giovani della Polizia e ho 51 anni...

@LorenzoLamperti

Tags:
stragetribunaletonellisapalfano
in evidenza
Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

Politica

Paragone, picconate a Burioni
"Ti ho denunciato e...". VIDEO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.