A- A+
Cronache
dia mafia

La prima commissione del Csm ha aperto una pratica relativa alle indagini sulle stragi di mafia degli anni '90 condotta dal pm della procura nazionale antimafia Giovanni Donadio. Il magistrato era stato incaricato di approfondire le vicende riguardanti le stragi di mafia del 1992-93. Il comitato di presidenza di palazzo dei Marescialli, a seguito di articoli di stampa pubblicati la scorsa settimana, aveva infatti deciso di trasmettere gli atti sul magistrato alla prima commissione e alla procura generale della Cassazione, titolare dell'azione disciplinare.

Donadio ha avviato una 'indagine parallela' su quelle stragi, e nello scorso giugno aveva svolto in due riunioni una relazione del proprio lavoro davanti ai colleghi della procura nazionale antimafia. Il resoconto delle due riunioni era poi apparso su due quotidiani. Sulla fuga di notizie anche la procura di Roma ha aperto un'inchiesta. Il neo procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, all'inizio di agosto, ha deciso di revocare l'inchiesta a Donadio, volendo seguire lui stesso gli approfondimenti sulle stragi.

Tags:
mafiastragiddatalpa
in evidenza
"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022


in vetrina
Scatti d'Affari Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia

Scatti d'Affari
Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia





casa, immobiliare
motori
Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi

Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.